La Torre della Rosa d'Argento

ddd. devil & daimon 's dream
Oggi è 15/08/2020 - 00:13

Tutti gli orari sono UTC [ ora legale ]



Crea il tuo forum GRATIS su GlobalFreeForum.com.



Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 1 messaggio ] 
Autore Messaggio
MessaggioInviato: 22/06/2014 - 07:59 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 27/05/2009 - 15:39
Messaggi: 6403
Da gusci crostacei materiali per riparare lesioni dei nervi



Il guscio dei crostacei potrebbe fornire biomateriale utile alla riparazione delle lesioni nervose. A dimostrarlo una ricerca coordinata dall'Hannover Medical School in collaborazione con l'Università di Torino e finanziata dall'Unione Europea per un totale di 5,9 milioni di euro, si concluderà nel 2015. Trials clinici controllati e multicentrici (in ospedali di diversi paesi europei) permetteranno di definire in modo preciso le potenzialità di questo nuovo strumento a disposizione della medicina rigenerativa e della chirurgia ricostruttiva.

Lo studio, pubblicato sulla rivista Biomaterials, è stato presentato oggi a Torino al 2/o Simposio Internazionale sulla Rigenerazione dei Nervi Periferici che vede coinvolti 200 scienziati provenienti da tutto il mondo, impegnati nel settore delle neuroscienze. E' un'occasione per presentare e discutere i più recenti sviluppi nel campo della rigenerazione dei nervi e dell'ingegneria dei tessuti.

La ricerca ha la firma del consorzio internazionale Biohybrid che riunisce centri e imprese distribuiti tra Germania, Spagna, Portogallo, Israele, Svezia e per l'Italia l'ateneo torinese con il NICO (Neuroscience Institute Cavalieri Ottolenghi) e il Dipartimento di Scienze Cliniche e Biologiche. Le protesi nervose in chitosano, ottenibile dall' esoscheletro di crostacei, sono un'alternativa molto promettente. Permettono infatti di evitare l'autotrapianto, fornendo alle fibre nervose un tunnel attraverso il quale ricrescere. Queste protesi - dicono gli esperti - hanno inoltre il vantaggio di essere stabili, biologicamente compatibili, facili da suturare chirurgicamente, biodegradabili nel medio periodo (il chitosano si dissolve infatti nel corpo dopo alcune settimane) e assicurano un recupero funzionale dei nervi lesionati paragonabile a quello degli innesti auto trapiantati. Un altro aspetto non secondario è che la materia prima ha un bassissimo impatto ambientale poiché vengono utilizzati prodotti di scarto dell'industria alimentare.


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 1 messaggio ] 

Tutti gli orari sono UTC [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010


Politica sulla Privacy (Cookie & GDPR)