La Torre della Rosa d'Argento

ddd. devil & daimon 's dream
Oggi è 07/08/2020 - 16:43

Tutti gli orari sono UTC [ ora legale ]



Crea il tuo forum GRATIS su GlobalFreeForum.com.



Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 1 messaggio ] 
Autore Messaggio
MessaggioInviato: 11/06/2014 - 00:33 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 19/12/2008 - 14:57
Messaggi: 5444
Microparticelle biodegradabili contro i danni da infarto
La nuova terapia può ridurre del 50 per cento l’estensione dell’area cardiaca compromessa da un attacco ischemico


In molti ci scommettono. E’ una nuova, originale terapia che promette di ridurre del 50 per cento i danni al cuore provocati da un infarto. Non si basa su farmaci, ma su microparticelle biodegradabili da iniettare al paziente entro 24 ore dall’attacco cardiaco. «E’ la prima terapia che va a colpire un fattore chiave responsabile dei danni cardiaci da infarto – ha commentato Daniel Getts della Northwestern University di Chicago che descrive questo nuovo approccio sull’ultimo numero di Science Traslational Medicine. – Non ci sono altri trattamenti all’orizzonte in grado di agire così. La nuova cura può potenzialmente trasformare il modo con cui si affrontano gli attacchi di cuore e le malattie cardiovascolari».

SENZA OSSIGENO - La sofferenza del muscolo cardiaco, che si manifesta dopo un infarto, è principalmente dovuta all’azione di cellule infiammatorie (soprattutto monociti) che convergono nell’area in carenza di ossigeno (quest’ultimo manca proprio perché l’infarto è la conseguenza di un restringimento delle coronarie che non lasciano più passare il sangue). La reazione infiammatoria, però, può essere controllata dalle microparticelle che intercettano i monociti, li “sequestrano” e ne provocano la morte, impedendo così la loro azione distruttiva. Le microparticelle sono costituite da acido poli lattico-co-glicolico (acido glicolico più acido lattico) e hanno una carica negativa sulla loro superficie che rappresenta un’attrazione fatale per i monociti infiammatori caricati, invece, positivamente. Quando la cellula infiammatoria si lega alla particella, emette un segnale che annuncia la sua “resa” e viene così indirizzata alla milza dove verrà distrutta, invece di far danni al muscolo cardiaco.

FDA - Le microparticelle, biocompatibili e biodegradabili (sono sostanze che sono già state approvate dall’Fda, l’ente americano di controllo dei farmaci e dei dispositivi medici, nei fili da sutura riassorbibili) hanno una dimensione di 500 nanometri (come dire un duecentesimo della dimensione di un capello). Adesso la Northwestern University e l’University of Sydney (che ha collaborato alla ricerca pubblicata su Science Traslational Medicine) hanno annunciato un accordo con una start up biotech per la produzione di queste microparticelle che sottoporranno all’Fda per l’approvazione. E hanno intenzione di cominciare le sperimentazioni cliniche per l’infarto nel giro di due anni.

ALTRE MALATTIE - Questa terapia, però, appare promettente anche per il trattamento di altre condizioni, come per esempio le malattie infiammatorie dell’intestino, la sclerosi multipla o la peritonite. «Il potenziale che ha questo approccio per il trattamento di alcune malattie infiammatorie è straordinario – ha commentato Judy Gugenheim della Northwestern University. – Nei modelli di patologia che abbiamo studiato, queste microparticelle si sono rivelate in grado di arrestare il flusso di cellule infiammatorie nelle zone colpite dalla malattia, così i danni in queste aree possono essere ridotti e i tessuti possono rigenerarsi».

_________________
RI-ImmagineO NO?


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 1 messaggio ] 

Tutti gli orari sono UTC [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 8 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010


Politica sulla Privacy (Cookie & GDPR)