La Torre della Rosa d'Argento

ddd. devil & daimon 's dream
Oggi è 12/08/2020 - 12:44

Tutti gli orari sono UTC [ ora legale ]



Crea il tuo forum GRATIS su GlobalFreeForum.com.



Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 4 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Kalashnikov
MessaggioInviato: 04/05/2014 - 00:15 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 23/08/2009 - 19:56
Messaggi: 1625
Kalashnikov, l'inventore dell'Ak-47 pentito sul letto di morte
In una lettera inviata al patriarca della Chiesa ortodossa russa poco prima del decesso, il progettista si diceva affranto per le conseguenze della sua invezione. Con un dubbio che ha continuato ad assalirlo per tutta la vita: "Sono anch'io colpevole?"

Immagine

MOSCA - Essere stato complice involontario di morte e devastazione deve aver pesato non poco sulla coscienza di Mikhail Kalashnikov. Così, il creatore del leggendario fucile d'assalto Ak-47, recentemente scomparso, sul letto di morte prese carta e penna per confessare al patriarca Cirillo, il capo della Chiesa ortodossa russa, che si sentiva in colpa per i milioni caduti in tutto il mondo sotto i colpi della sua creatura. "Il mio dolore spirituale è insopportabile - avrebbe scritto mister Kalashnikov - e continuo a chiedermi la stessa irrisolta domanda: se il mio fucile ha ucciso così tante persone, ebbene io sono colpevole della morte di costoro, anche se erano nemici?". Firmando (con mano tremolante) "un servo di Dio, il disegnatore Mikhail Kalashnikov".

Morto nel dicembre scorso a 94 anni e ai cui funerali ha partecipato lo stesso presidente Vladimir Putin, Kalashnikov era arrivato a produrre il fucile, dal disegno agile e compatto, perché aveva sperimentato la mancanza di armi efficaci nell'Armata Rossa durante la Seconda Guerra Mondiale. Un oggetto diventato un punto di riferimento per l'industria delle armi ma, tristemente, anche uno dei principali strumenti usati in guerre e conflitti ai quattro angoli del globo. Fabbricato in tutto il mondo senza brevetto, l'Ak-47 è infatti diventato l'icona dei movimenti armati di rivolta, compresi quelli che utilizzano bambini soldati.

Nella lettera, l'anziano progettista aggiunge di essersi avvicinato alla Chiesa all'età di 91 anni e di essersi successivamente battezzato. L'addetto stampa del patriarca ha spiegato al quotidiano che il capo della Chiesa russa, una volta letta la missiva, ha inviato una sua personale risposta all'uomo, così afflitto. "La Chiesa ha una posizione molto precisa - ha aggiunto il portavoce, Alexander Volkov - Quando le armi servono a proteggere la patria, la Chiesa sostiene entrambi, tanto i loro creatori che i soldati che le utilizzano. Egli progettò questo fucile per difendere il suo Paese, non come per utilizzarlo come fanno i terroristi".


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Kalashnikov
MessaggioInviato: 13/05/2014 - 00:55 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 13/08/2008 - 22:11
Messaggi: 5088
Località: Maddy, Alba, Maria.
si, brutta invenzione.

_________________
Maddy, te dua.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Kalashnikov
MessaggioInviato: 27/07/2015 - 13:42 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 19/01/2010 - 20:55
Messaggi: 610
Il mio fucile preferito! Fatto dai comunisti per uccidere i nazisti! :mrgreen:

Comunque sia, mi pare strano che un uomo il quale per tutta la vita si è sempre detto orgoglioso della sua invenzione, tutto a un tratto si "penta", guarda caso in punto di morte, quasi a rinnegare non solo l'invenzione, ma tutta la sua carriera di soldato. Per di più il linguaggio usato, specialmente l'autodefinizione di "servo di Dio", mi sembra in contrasto con l'orgoglio patriottico sovietico di un convinto stalinista. In effetti la figlia Elena ha sospettato che un prete lo abbia aiutato a scrivere la lettera. D'altra parte, se per anni tanta gente ti dà una colpa che non hai, una responsabilità (per quanto indiretta) nelle morti causate da un'arma di tua invenzione, prima o poi qualche dubbio ti viene. Una volta in una libreria ho persino visto un assurdo "manifesto per la distruzione degli AK-47": come se questo servisse a qualcosa! Se non è questo fucile, sarà un'altra arma a prenderne il posto e continuare a causare morti. Non stiamo infatti parlando di mine anti-uomo o altre armi specifiche, stiamo parlando di un fucile. L'unica soluzione, comunque inapplicabile, sarebbe il totale disarmo mondiale. Ma si continuerebbe con coltelli da cucina, mazze da baseball, attrezzi dal lavoro...

_________________
Necessario fortiter in re, suaviter in modo.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Kalashnikov
MessaggioInviato: 28/08/2015 - 07:08 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 15/12/2009 - 00:41
Messaggi: 1015
A questi pentimenti in punto di morte ci credo poco, uno è quasi rimbambito e gli fanno scrivere o dire quello che vogliono; credo però che il pentimento, in nuce, sia venuto anche prima.
Io lo perdonerei però, perchè, se non fosse stato il suo, di fucile, ad uccidere, quello di qualcun altro l'avrebbe fatto.
Anche il macete, ne fa di vittime, per non dire della penna....


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 4 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010


Politica sulla Privacy (Cookie & GDPR)