La Torre della Rosa d'Argento

ddd. devil & daimon 's dream
Oggi è 12/08/2020 - 13:09

Tutti gli orari sono UTC [ ora legale ]



Crea il tuo forum GRATIS su GlobalFreeForum.com.



Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 26 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Marco Travaglio - Opera Omnia
MessaggioInviato: 30/05/2011 - 17:33 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 19/01/2010 - 20:55
Messaggi: 610
Ho deciso di raccogliere i link ai video di Marco Travaglio come archivio per la consultazione personale; ora credo sia bello condividerlo con chiunque ne abbia interesse. Non è niente di più che un elenco con data, titolo e link a Youtube, divisi per serie: Passaparola (la rubrica realizzata in collaborazione con il Blog di Beppe Grillo), Annozero (i monologhi brevi e sagaci alla trasmissione di Santoro) e Miscellanea (qualsiasi altro video reperibile, dalle conferenze alle manifestazioni).
Perché farlo? Perché penso che Travaglio sia un grande giornalista, schierato dalla parte non tanto della verità quanto dell'indagine della verità, e per questo amato e odiato come nessun'altro. Alcuni (tra cui io stesso) lo trovano intransigente, o lo bollano come moralista e tribuno del popolo; a volte mi dà fastidio la durezza con cui stronca ogni cosa senza lasciarsi andare a possibilismi o concessioni seppur piccole. Ma a ben pensarci è questo il suo ruolo, è di un personaggio come lui che l'Italia ha bisogno, un'incarnazione dell'intransigenza di fronte alla degenerazione politica, sociale e istituzionale.

N.B.: l'elenco è in costante aggiornamento, perciò può convenire rivisitarlo ogni tanto; segnalazioni per completarlo sono graditissime.




PASSAPAROLA

anno 2008

21/mag/2008 Ci pisciano addosso e ci dicono che piove http://www.youtube.com/watch?v=02y82PwU_5s

26/mag/2008 Balle spaziali http://www.youtube.com/watch?v=qQMmt2AiebU

02/giu/2008 Unici colpevoli: i cittadini http://www.youtube.com/watch?v=KKD6JeG_zW4

09/giu/2008 Prove tecniche di fascismo http://www.youtube.com/watch?v=IdTGfBquxV4

18/giu/2008 Cortina di ferro per i delinquenti http://www.youtube.com/watch?v=uzwReNImRC8

23/giu/2008 La mantide berluscosa http://www.youtube.com/watch?v=3dYwRpDdQgc

01/lug/2008 Sua impunita' http://www.youtube.com/watch?v=Xr87ZzsyYX8

07/lug/2008 Il pizzo di Berlusconi http://www.youtube.com/watch?v=0QGVWVlH1eU

14/lug/2008 I maiali sono piu' uguali degli altri http://www.youtube.com/watch?v=zlUKsxsfnJ8

21/lug/2008 Lezione di legalita' dall'Albania http://www.youtube.com/watch?v=2sNxqXJZZYs

01/set/2008 Alitalia: una commedia italiana http://www.youtube.com/watch?v=2RRNWHTNa_c

08/set/2008 Angelino Jolie http://www.youtube.com/watch?v=-l_vgNRtjkA

15/set/2008 La politica delle puttane http://www.youtube.com/watch?v=Jj1Bst274Bk

22/set/2008 Mills giudicato, Berlusconi condannato http://www.youtube.com/watch?v=LFVzQcxVYug

29/set/2008 Senza Stato, ne' legge http://www.youtube.com/watch?v=Rh7BKikjxjA

06/ott/2008 L'etica dei palloni gonfiati http://www.youtube.com/watch?v=mmBvMJET7o0

13/ott/2008 Carnevale in Cassazione http://www.youtube.com/watch?v=Vx4_OjyPqag

20/ott/2008 Informazione nordcoreana http://www.youtube.com/watch?v=RYbOvWchF78

27/ott/2008 Rete4, l'immortale http://www.youtube.com/watch?v=ETJzy64KMZ4

03/nov/2008 La P2 è viva e lotta con noi http://www.youtube.com/watch?v=Nkub9IimkGI

10/nov/2008 Mafiocrazia http://www.youtube.com/watch?v=Q6Ykhs93t6c

18/nov/2008 G8: l'autoassoluzione dei politici http://www.youtube.com/watch?v=cGwfF0czVNw

24/nov/2008 D'Alema, il piu' uguale degli altri http://www.youtube.com/watch?v=pdOebZs_ql8

01/dic/2008 Mediaset Uber Alles http://www.youtube.com/watch?v=gNWl1Bart2k

08/dic/2008 Scontro finale fra partiti e magistratura http://www.youtube.com/watch?v=AwGA1H6c9bU

15/dic/2008 La giustizia dei ricchi http://www.youtube.com/watch?v=SAkx6u84fno

22/dic/2008 Associazione Nazionale Magistrati Strabici http://www.youtube.com/watch?v=2SEnWIBSoBk

28/dic/2008 I mandarini della Casta http://www.youtube.com/watch?v=dGFWYNzn3mc


anno 2009

05/gen/2009 Bettino nostro che sei nei cieli http://www.youtube.com/watch?v=dmx6v2282sk

12/gen/2009 Dieci piccoli indiani http://www.youtube.com/watch?v=_17zWxA8mhU

19/gen/2009 Borsellino: omicidio di Stato? http://www.youtube.com/watch?v=oLCeuIGQvvU

26/gen/2009 Io so. http://www.youtube.com/watch?v=FcP1vZ9i8Ok

02/feb/2009 Intercettazioni impossibili e crimine libero http://www.youtube.com/watch?v=BziFBtiMA9s

09/feb/2009 La terza repubblica di Berlusconi http://www.youtube.com/watch?v=A95ndPPA1KY

16/feb/2009 La legge della Cosca http://www.youtube.com/watch?v=mW-FH4Z-BcQ

23/feb/2009 I girorondini http://www.youtube.com/watch?v=k1PcBT7tZfY

02/mar/2009 La macchina del complotto perpetuo http://www.youtube.com/watch?v=Zju-9tUWrDE

09/mar/2009 Colpirne uno per educarne cento http://www.youtube.com/watch?v=zzBUu8nge1Q

16/mar/2009 Strane cose a Palermo http://www.youtube.com/watch?v=-wGs_nzWe8c

23/mar/2009 Colpevoli per non aver commesso il fatto http://www.youtube.com/watch?v=UZ7RexuV4Cg

31/mar/2009 I nuovi padri della patria http://www.youtube.com/watch?v=Wr9TBS8LUv8

06/apr/2009 Abruzzo: mancato allarme e tragedia http://www.youtube.com/watch?v=pQ7eSJRk02E

13/apr/2009 Gli sciacalli dell'informazione http://www.youtube.com/watch?v=a7Yt0n8kPlo

20/apr/2009 RAI: la voce del padrone http://www.youtube.com/watch?v=ltrYC0W104U

27/apr/2009 Politici ravvicinati di un certo tipo http://www.youtube.com/watch?v=8KAppZDz7c8

04/mag/2009 Politica under 18 http://www.youtube.com/watch?v=cizOXgTQSwU

11/mag/2009 Zoo Italia http://www.youtube.com/watch?v=kKhXNY_Kka4

18/mag/2009 Chi è Stato? Nessuno. http://www.youtube.com/watch?v=sO1XY7T4vFs

01/giu/2009 Paese ad mafiam http://www.youtube.com/watch?v=FpRpKXtPjSE

08/giu/2009 Cornuti, perdenti e contenti http://www.youtube.com/watch?v=Vtp1tdcHFe0

15/giu/2009 Massima insicurezza http://www.youtube.com/watch?v=eUhVZqL_T0o

22/giu/2009 Puttanopoli http://www.youtube.com/watch?v=0yNBcER_eAE

29/giu/2009 Oblio di Stato http://www.youtube.com/watch?v=sUVylDBkaCA

06/lug/2009 Lettera d'amore http://www.youtube.com/watch?v=4pmM3QrriSU

13/lug/2009 Ricettatori di Stato http://www.youtube.com/watch?v=7WEoRkt1QL0

20/lug/2009 L'autodistruzione del PD http://www.youtube.com/watch?v=16TA-r0wnwA

27/lug/2009 La fine della Mondadori http://www.youtube.com/watch?v=7UUeEF0J2nI

03/ago/2009 De Gennaro e la macelleria messicana http://www.youtube.com/watch?v=dd5iRj5Ishs

10/ago/2009 I paradisi fiscali di Mediaset http://www.youtube.com/watch?v=Vv4Z3fwCSos

17/ago/2009 Unipol, D'Alema e l'Opa sul PD http://www.youtube.com/watch?v=m7yYgCFbwZg

24/ago/2009 Verità di Stato e verità di mafia http://www.youtube.com/watch?v=qSy6aDJdXQM

31/ago/2009 L'informazione delle denunce anonime http://www.youtube.com/watch?v=R1DTygWmmyM

14/set/2009 La mafia fa le pentole, ma non i coperchi http://www.youtube.com/watch?v=oyCYb9hEGsA

21/set/2009 Il delirio della legge http://www.youtube.com/watch?v=aDlrao3Szq8

28/set/2009 Lo scudo delinquenziale http://www.youtube.com/watch?v=Y1pQDNyYyPo

05/ott/2009 O Lodo, o carcere http://www.youtube.com/watch?v=j9jQ7WOeIW8

12/ott/2009 Il Lodo dei quadrumani http://www.youtube.com/watch?v=0ORfOi9jyo4

19/ott/2009 Il randello catodico-mafioso http://www.youtube.com/watch?v=bZLSKTClPt0

26/ott/2009 Sic Trans Gloria Marrazzo http://www.youtube.com/watch?v=5HtR8Oj3Jt4

02/nov/2009 Una Repubblica fondata sul ricatto http://www.youtube.com/watch?v=K1Cy6xVfzM4

09/nov/2009 Piano B: non finire in carcere http://www.youtube.com/watch?v=LC6frym9NYI

16/nov/2009 Berluschino il breve http://www.youtube.com/watch?v=2B-nRGfP2iM

23/nov/2009 Il primo Capo di Stato che canta ha fatto l'uovo http://www.youtube.com/watch?v=BtxBaLOFcRM

30/nov/2009 La mafia non esiste, Berlusconi e Dell'Utri invece si http://www.youtube.com/watch?v=oimta4gtCIU

07/dic/2009 Minchiate http://www.youtube.com/watch?v=3EF2XNBstK4

21/dic/2009 Spatuzza, il penultimo a parlare http://www.youtube.com/watch?v=QlOaUdEUris

14/dic/2009 Il più amato dagli italiani http://www.youtube.com/watch?v=rQxiQMw9mqY

28/dic/2009 Più dell'inciucio potè D'Alema http://www.youtube.com/watch?v=uU3HppRH7SE


anno 2010

04/gen/2010 Il partito unico dell'amore http://www.youtube.com/watch?v=g9xPbmf2l-Y

11/gen/2010 Il morto e i vivi http://www.youtube.com/watch?v=vuV0uHx4c3g

18/gen/2010 Craxi al netto delle tangenti http://www.youtube.com/watch?v=ya_3aag02jg

25/gen/2010 Processo breve, processo morto http://www.youtube.com/watch?v=iDPrUgq3sUo

01/feb/2010 Tronchetti Dov'Era http://www.youtube.com/watch?v=DRHuuITGM2o

08/feb/2010 La magistratura sotto ricatto http://www.youtube.com/watch?v=gor_Fe4q-VA

15/feb/2010 I Bertoladri http://www.youtube.com/watch?v=GA3M0GgYsXM

22/feb/2010 Telefascismo http://www.youtube.com/watch?v=8cv0Kp40HsM

01/mar/2010 Ad personam http://www.youtube.com/watch?v=5bf691q8WIY

15/mar/2010 Arbitri venduti http://www.youtube.com/watch?v=GmH5FeeK3_Q

22/mar/2010 La feccia che risale il pozzo http://www.youtube.com/watch?v=rldhZaRLW-k

29/mar/2010 La Polizia della Casta http://www.youtube.com/watch?v=5jESPvWLovY

04/apr/2010 Il trionfo del crimine http://www.youtube.com/watch?v=mcNX-vdqphE

26/apr/2010 Imputati e contenti http://www.youtube.com/watch?v=fd0Gt1qKKW0

10/mag/2010 Tutti insieme appassionatamente mafiosi http://www.youtube.com/watch?v=MK6_a-Szvcw

17/mag/2010 Il corruttore anticorruzione http://www.youtube.com/watch?v=VI36t9V5WzQ

_________________
Necessario fortiter in re, suaviter in modo.


Ultima modifica di Ottobre il 17/11/2011 - 18:53, modificato 2 volte in totale.

Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Marco Travaglio - Opera Omnia
MessaggioInviato: 08/10/2011 - 23:18 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 15/12/2009 - 00:41
Messaggi: 1015
Cita:
Marco Travaglio rinviato a giudizio
L'accusa è di diffamazione a mezzo stampa per il suo libro «Papi, uno scandalo politico»
08 ottobre 2011
MILANO - Il giornalista Marco Travaglio è stato rinviato a giudizio, dal tribunale di Bergamo, con l'accusa di diffamazione a mezzo stampa per alcuni passaggi del suo libro «Papi, uno scandalo politico», edito dalla casa editrice Chiarelettere e stampato a Bergamo.

RINVII A GIUDIZIO - Insieme a Travaglio, sono stati rinviati a giudizio anche i coautori del libro, Peter Gomez, Marco Lillo e Claudio Pappaianni. In particolare, i quattro dovranno rispondere per alcune frasi su Lucia e Domenico Rossini, definiti rispettivamente «donna d'onore legata a un clan malavitoso barese» e «spacciatore di droga e pusher di fiducia di Gian Paolo Tarantini». La prima udienza del processo è stata fissata per il 16 dicembre.


Travaglio non dice tutta la verità, omette dei fatti per portare avanti una sua visione della realtà, o semplicemente una sua visione.
Chi non dice tutta la verità mente.
E' un giornalista schierato, niente affatto obiettivo, e colpisce sempre le stesse persone.
Il giornalista più fazioso del mondo - S.Toro - lo teneva come editorialista, pagato dai telespettatori, insieme al suo lauto stipendi, di molti milioni di euro all'anno.
A completare la triade della falsità e della diffamazione, c'era Vauro.
Il bavaglio se lo dovrebbe mettere da solo, per fare una cosa sensata.
Il suo obiettivo è vendere libri.
Ma chi ci perde tempo a leggere le sue menate? Soprattutto, chi ci spende soldi?

E' il caso di riportare una vecchia frase scritta sui muri del secolo scorso: "fesso chi legge... Travaglio".


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Marco Travaglio - Opera Omnia
MessaggioInviato: 09/10/2011 - 18:05 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 19/01/2010 - 20:55
Messaggi: 610
eugenio ha scritto:
Cita:
Marco Travaglio rinviato a giudizio
L'accusa è di diffamazione a mezzo stampa per il suo libro «Papi, uno scandalo politico»
08 ottobre 2011
MILANO - Il giornalista Marco Travaglio è stato rinviato a giudizio, dal tribunale di Bergamo, con l'accusa di diffamazione a mezzo stampa per alcuni passaggi del suo libro «Papi, uno scandalo politico», edito dalla casa editrice Chiarelettere e stampato a Bergamo.

RINVII A GIUDIZIO - Insieme a Travaglio, sono stati rinviati a giudizio anche i coautori del libro, Peter Gomez, Marco Lillo e Claudio Pappaianni. In particolare, i quattro dovranno rispondere per alcune frasi su Lucia e Domenico Rossini, definiti rispettivamente «donna d'onore legata a un clan malavitoso barese» e «spacciatore di droga e pusher di fiducia di Gian Paolo Tarantini». La prima udienza del processo è stata fissata per il 16 dicembre.


Travaglio non dice tutta la verità, omette dei fatti per portare avanti una sua visione della realtà, o semplicemente una sua visione.
Chi non dice tutta la verità mente.
E' un giornalista schierato, niente affatto obiettivo, e colpisce sempre le stesse persone.
Il giornalista più fazioso del mondo - S.Toro - lo teneva come editorialista, pagato dai telespettatori, insieme al suo lauto stipendi, di molti milioni di euro all'anno.
A completare la triade della falsità e della diffamazione, c'era Vauro.
Il bavaglio se lo dovrebbe mettere da solo, per fare una cosa sensata.
Il suo obiettivo è vendere libri.
Ma chi ci perde tempo a leggere le sue menate? Soprattutto, chi ci spende soldi?

E' il caso di riportare una vecchia frase scritta sui muri del secolo scorso: "fesso chi legge... Travaglio".

Invece di appigliarti a qualsiasi cosa possa avvalorare il tuo giudizio fazioso ingiusto, produci le prove e i fatti che secondo te Travaglio omette.
Smascheralo, porta alla nostra attenzione qualcosa di concreto per ribattere ai fatti che lui presenta, anziché sputare facili sentenze, com'è costume di molta parte della destra in questo paese.
Altrimenti non fai altro che discorsi da bar.

Chi perde tempo a leggere i suoi libri? Dire un sacco di gente, visto che vendono bene in quanto soddisfano quel desiderio di denuncia e informazione tanto diffuso tra la gente; per di più, se riesce a farci dei soldi, tanto di guadagnato: vive dei frutti del suo lavoro, al contrario di molte persone da lui "prese di mira". Di giornalisti così ce ne dovrebbero essere molti di più e forse qualcosa potrebbe cambiare sul serio.
E poi, che c'è di male a guadagnare dal proprio lavoro? Perché c'è sempre qualcuno che se ne esce con la storia dei soldi? Vogliamo fare i moralisti? Per piacere...

Questo rinvio a giudizio è poi l'ennesimo di una lunga serie, dai quali è uscito vincitore perché hanno appurato la veridicità delle sue affermazioni. Le querele ai giornalisti sono la geniale trovata dei politici per indurre la stampa all'autocensura, il bavaglio che dovrebbe mettersi da solo come dici tu, per attuare la repressione e il controllo senza usare metodi da dittatura militare. E' il trucco delle democrazie corrotte, spaventare con il codice penale chi si permette di sfruttare il diritto costituzionale a esprimersi. Chi sbaglia deve pagare, chi diffama o calunnia gli altri deve essere punito, ma l'importante in casi come questo è intimidire, perché se l'imputato dimostra di aver detto la verità viene assolto, però ci penserà due volte (se non ha le "palle" come Travaglio) a scrivere certe cose rischiando di dover affrontare nuovi processi, con tutto ciò che questo comporta.

D'altra parte, se non perdi tempo a leggere ciò che scrive, che ne sai se è fazioso? Non hai basi per criticarlo. Se invece le hai, ripeto: produci le prove che smentiscono quel che Travaglio dice. Nel caso non te ne fossi accorto, nessuno ha finora mai smentito punto per punto le sue ricostruzioni, tutti quelli che lo hanno attaccato si sono mantenuti sul generico, facendo un gran casino per evitare l'unica cosa giusta da fare: il dibattito pubblico sulle porcate denunciate nei suoi libri.

_________________
Necessario fortiter in re, suaviter in modo.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Marco Travaglio - Opera Omnia
MessaggioInviato: 10/10/2011 - 04:10 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 27/05/2009 - 15:39
Messaggi: 6403
Da tempo i seguaci del nano hanno una paura fottuta di Travaglio.
Uno che non perde mai le staffe, sempre documentato, che li mette di fronte puntualmente a tutte le loro porcherie dai tempi di Noè.
E loro, che di porcherie vivono, impazziscono.
Ma tra breve ne arresteranno diversi.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Marco Travaglio - Opera Omnia
MessaggioInviato: 13/10/2011 - 06:02 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 27/05/2009 - 15:39
Messaggi: 6403
Otto', ma quando la completi l'Opera Omnia? :wink:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Marco Travaglio - Opera Omnia
MessaggioInviato: 14/10/2011 - 16:07 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 19/01/2010 - 20:55
Messaggi: 610
Effettivamente ho preso troppo tempo rispetto a quanto richiesto, vediamo cosa riesco ad aggiungere in questo fine settimana... sicuramente video delle altre categorie :!:

_________________
Necessario fortiter in re, suaviter in modo.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Marco Travaglio - Opera Omnia
MessaggioInviato: 19/10/2011 - 05:53 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 20/12/2008 - 07:01
Messaggi: 16350
Località: La Città Eterna
eugenio ha scritto:
Cita:
Marco Travaglio rinviato a giudizio
L'accusa è di diffamazione a mezzo stampa per il suo libro «Papi, uno scandalo politico»
08 ottobre 2011
MILANO - Il giornalista Marco Travaglio è stato rinviato a giudizio, dal tribunale di Bergamo, con l'accusa di diffamazione a mezzo stampa per alcuni passaggi del suo libro «Papi, uno scandalo politico», edito dalla casa editrice Chiarelettere e stampato a Bergamo.

RINVII A GIUDIZIO - Insieme a Travaglio, sono stati rinviati a giudizio anche i coautori del libro, Peter Gomez, Marco Lillo e Claudio Pappaianni. In particolare, i quattro dovranno rispondere per alcune frasi su Lucia e Domenico Rossini, definiti rispettivamente «donna d'onore legata a un clan malavitoso barese» e «spacciatore di droga e pusher di fiducia di Gian Paolo Tarantini». La prima udienza del processo è stata fissata per il 16 dicembre.


Travaglio non dice tutta la verità, omette dei fatti per portare avanti una sua visione della realtà, o semplicemente una sua visione.
Chi non dice tutta la verità mente.
E' un giornalista schierato, niente affatto obiettivo, e colpisce sempre le stesse persone.
Il giornalista più fazioso del mondo - S.Toro - lo teneva come editorialista, pagato dai telespettatori, insieme al suo lauto stipendi, di molti milioni di euro all'anno.
A completare la triade della falsità e della diffamazione, c'era Vauro.
Il bavaglio se lo dovrebbe mettere da solo, per fare una cosa sensata.
Il suo obiettivo è vendere libri.
Ma chi ci perde tempo a leggere le sue menate? Soprattutto, chi ci spende soldi?

E' il caso di riportare una vecchia frase scritta sui muri del secolo scorso: "fesso chi legge... Travaglio".





Cita:
Satyricon, Mediaset perde causa contro Travaglio e Luttazzi

La Corte d'appello boccia il ricorso del Biscione: "Nessuna diffamazione". Il 14 marzo 2001 il giornalista presentò nel programma satirico di Raidue il libro "L'odore dei soldi", sulle origini dell'impero di Belusconi.



Cita:
Senza Annozero di Santoro il giovedì sera di Rai2 fa flop.



Avete annientato una nazione intera. E ancora non basta. :o

_________________
Immagine


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Marco Travaglio - Opera Omnia
MessaggioInviato: 06/11/2011 - 01:25 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 15/12/2009 - 00:41
Messaggi: 1015
per Ermes_Thot
Travaglio ha subito numerosi processi per diffamazione, ed altri ne subirà; per qualcuno è andato assolto, perchè non sempre si riesce a punire la diffmazione, grazie ai cavilli degli avvocati; per altri è stato invece condannato.
Per Ottobre:
Sarebbe da pazzi leggere la roba di Travaglio per contestarlo, coglierlo sul fatto diffamatorio; abbiamo altro da fare nella vita, che rimestare cacche. Per Travaglio ci vorrebbe lavoro vero, serio, duro, quello che produce calli alle mani e scarponi rotti, come raccomandava Mao, che ogni sei mesi mandava gli intellettuali a dare manforte agli agricoltori.


Cita:
MILANO - Silvio Berlusconi prosciolto.
Rinvio a giudizio per il figlio Piersilvio e per il presidente di Mediaset, Fedele Confalonieri che dovranno rispondere dell'accusa di frode fiscale. È questa la decisione del giudice per l'udienza preliminare, Maria Grazia Vicedomini, sull'inchiesta Mediatrade. Il premier è stato prosciolto per non avere commesso il fatto: nei suoi confronti le accuse erano due, quella di frode fiscale e quella di appropriazione indebita. Il processo nei confronti di Berlusconi jr e di Confalonieri inizierà il 22 dicembre davanti alla seconda sezione del Tribunale penale. Contro il provvedimento con cui il gup ha prosciolto il premier la Procura di Milano ricorrerà in Cassazione.
«SCANDALO» - «Adesso tutti mi chiedono se sono soddisfatto, non lo sono perché sono stato accusato di una cosa che non sta né in cielo né in terra. È il venticinquesimo processo da cui sono assolto. È un grave scandalo che i pm mi accusino e i loro colleghi mi assolvano»: questo il primo commento del presidente del Consiglio Silvio Berlusconi.
IL COMMENTO DI GHEDINI E LONGO - «Si tratta di una decisione assolutamente in linea con gli atti processuali - è stato il commento a caldo dell'avvocato del capo del governo, Niccolò Ghedini -. Silvio Berlusconi non aveva alcuna compartecipazione o commistione con i fatti oggetto della causa». «Tra trenta giorni quando ci saranno le motivazioni - ha poi sottolineato il legale - sapremo meglio perché il presidente è stato prosciolto per non aver commesso il fatto». E ancora: «Non si tratta di un vittoria ma della decisione giusta di un gip che ha avuto voglia di ascoltare le nostre ragioni e prendere una decisione che potrà riverberarsi anche sul processo dei diritti tv di Mediaset. Silvio Berlusconi è stato riconosciuto estraneo, ma secondo me c'è anche l'insussistenza del fatto». Davanti alle telecamere all'uscita del tribunale Ghedini ha anche spiegato di avere «informato» subito dopo la lettura del dispositivo il premier. «È una decisione abbastanza rara» ha aggiunto l'altro legale di Berlusconi, Piero Longo, sottolineando però anche con una battuta che «una rondine non fa primavera» e che «continua ad esserci l'accanimento dei giudici di Milano» contro il premier, come dimostrano, a suo dire, gli altri processi.
LA VICENDA - Al centro della vicenda c'è l'ipotesi che siano stati gonfiati i prezzi dei diritti acquistati presso alcune importanti società di produzione (major) statunitensi. Si tratterebbe di operazioni di sovrafatturazione fatte, attraverso società di intermediazione americane, che avrebbero consentito ad Rti e Mediatrade, controllate da Fininvest, di scaricare, ai fini delle detrazioni fiscali, cifre superiori a quelle effettivamente sborsate. Inoltre, la differenza tra le somme investite e quelle indicate nelle fatture (allegate ai bilanci societari) sarebbero, sempre per l'ipotesi di accusa della procura, state utilizzate per la creazione di fondi neri attraverso un complesso giro che avrebbe portato il danaro dapprima in estremo oriente e, quindi, in Italia.
Redazione Online
18 ottobre 2011(ultima modifica: 19 ottobre 2011 11:49)


Cita:
Berlusconi scagionato dall'accusa di avere fatto pressioni per la chiusura di Anno Zerodi puntaspilli 1758182 il 28 ott 11, 14:05:46
Scrivevano:
Berlusconi intercettato mentre ordina la chiusura di Annozero ...(Diritto di critica)
«Telefonate per fermare Annozero» Trani, indagati Berlusconi e Minzolini (Corriere)
Pressioni sull'Agcom per bloccare Santoro, intercettate anche telefonate tra il capo del governo e il direttore del Tg1. Pd e Idv contro il premier (Il Fatto)
Quotidiano Net - "Berlusconi ordinò: chiudete Annozero"
ecc. ecc...,


Cita:
Scagionati Verdini e Fusi
Il gup Gargarella li ha prosciolti «perché il fatto non sussiste»
Con questa motivazione il giudice per l'udienza preliminare del Tribunale dell'Aquila Romano Gargarella ha prosciolto il coordinatore nazionale del Pdl Denis Verdini e l'imprenditore Riccardo Fusi nel processo intrapreso a seguito dell'inchiesta sugli appalti per il G8 dell'Aquila e per la ricostruzione post-terremoto. I due erano accusati di abuso d'ufficio. Il gup ha smentito la Procura aquilana, presente ieri mattina con il pm Stefano Gallo, secondo cui Verdini, attraverso le sue influenti amicizie politiche, avrebbe favorito il consorzio Federico II, nato ad hoc dopo il sisma del 6 aprile 2009, nel quale era presente lo stesso Fusi e tre imprenditori aquilani, per aggiudicarsi appalti per la ricostruzione post terremoto. La posizione dell'unico imprenditore aquilano indagato, Ettore Barattelli, presidente del Federico II, sul quale si erano concentrate le indagini, è stata archiviata su richiesta della stessa Procura prima dell'udienza preliminare. «La soddisfazione è ovvia. Quando si va di fronte ad un giudice si arriva poi alla soluzione di tutto perché ha letto le carte ed ha tirato le conseguenze naturali. Non è che ci ha regalato nulla o ha fatto un'interpretazione forzata di norme processuali. Il fatto non sussiste perché il reato che veniva contestato era assolutamente assente dai presupposti normativi»ha dichiarato l'avvocato dell'onorevole Verdini, Marco Rocchi, del Foro di Firenze dopo la lettura della sentenza. «Ci hanno contestato un tentato abuso d'ufficio - ha proseguito - quando non c'è stato vantaggio per nessuno, non c'è stato alcun incremento patrimoniale da parte di nessuno e soprattutto non c'è stata nessuna forma di pressione da parte dell'onorevole Verdini». Soddisfatta anche l'avvocato Sara Gennai, anche lei del Foro di Firenze, legale di fiducia dell'imprenditore Riccardo Fusi. «Ritengo che la sentenza sia assolutamente corretta, finalmente ha fatto giustizia di questa vicenda dove questo ipotizzato tentato abuso d'ufficio non c'era assolutamente in alcun modo perché il Consorzio Federico II ha avuto solo opere legittimamente acquisite».

Alcuni esempi fra i tanti...
Ed ora, chi lo toglie il fango che Travaglio ha lanciato contro costoro?
"In galera ti mando!" - Totò, scenetta sul treno con l'onorevole Cosimo Trombetta.
In galera sì, ma dopo qualche stagione nei campi, a farsi i calli alle mani.
In regime di Sharia, che ci attende in futuro, Travaglio già avrebbe subito la mutilazione delle mani e della lingua.

In più d'una puntata di Anno Zero ho visto Travaglio perdere le staffe ed anche la schiuma dalla bocca, percolante sull'arena di Anno Zero, quando i direttori di Libero e Il Giornale, lo hanno incastrato con certi suoi reati in passato.
Vergpgna, parassita!
Vai a travagliare di lavoro vero.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Marco Travaglio - Opera Omnia
MessaggioInviato: 06/11/2011 - 05:32 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 20/12/2008 - 07:01
Messaggi: 16350
Località: La Città Eterna
eugenio ha scritto:
per Ermes_Thot
Travaglio ha subito numerosi processi per diffamazione, ed altri ne subirà; per qualcuno è andato assolto, perchè non sempre si riesce a punire la diffmazione, grazie ai cavilli degli avvocati; per altri è stato invece condannato.



Tralascio la solita, ormai furiosa propaganda, tanto più furiosa quanto più si avvicina la caduta del nano malefico, e passo a rettificare quanto affermi.
In Italia si è condannati definitivamente solo dopo il terzo grado di giudizio.
Se questo vale per il nano malefico, tanto più deve valere per tutti gli altri, che nemmeno godono delle immunità, delle leggine ad personam nanam, e delle fughe dai processi di cui gode il nano malefico.
Marco Travaglio nel corso della sua carriera è stato più volte querelato o citato in giudizio per quanto da lui scritto o dichiarato, ma nessun procedimento penale si è finora concluso con una sentenza definitiva di condanna.
Se non ci credi, a differenza tua, che affermi quasi sempre senza citare la fonte, eccoti la fonte ove ciò è testualmente affermato e supportato con fatti:

http://it.wikipedia.org/wiki/Marco_Travaglio

_________________
Immagine


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Marco Travaglio - Opera Omnia
MessaggioInviato: 08/11/2011 - 03:49 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 15/12/2009 - 00:41
Messaggi: 1015
E, invece, se leggi fino in fondo il collegamento che mi hai indicato, a Wikipedia, ci sono anche sentenze di condanna, altre prescritte e altre ancora ritirate dopo le scuse, per non dire dei patteggiamenti per chiudere, non citati.
C'è da considerare, poi, che molti procedimenti per diffamazione, pur gravi, non raggiungono gli estremi per una condanna, per non ricordre del favore dei giudici, da sempre nemici di Berlusconi e del suo entourage.
Certi magistrati, pur sbagliando pesantemente, non si possono toccare, il consiglio superiore non condanna mai, per orgoglio di casta, per questo esercitano uno strapotere nei confronti dei politici, sotto la mannaia delle intercettazioni 24 ore su 24.
Vorrei vedere Travaglio, se fosse stato intercettato in questa misura... ne sarebbero usciti di vizietti privati!
Come citato nell'articolo di Wikipedia, Travaglio (un nome, un destino, come il suo collega Padellaro) è un topo di archivio, scopiazza e pubblica gli atti giudiziari, prima ancora che giungano a sentenza.
Succede allora che nessuno può contestarlo, trattandosi di atti pubblici, ma quando arrivano a sentenza definitiva, molte di quelle persone vengono scagionate, anche prima.
Il fango, nel frattempo è stato gettato, le carriere rovinate, con perdita anche di cariche pubbliche, per chi decide di dimettersi.
C'è anche un altro rimestatore di cacche (abbondano nella sinistra), Enrico Ghezzi (insieme a Giusti) autori di Blob. Scelgono i pezzi peggiori e gli errori nelle trasmissioni TV, abbinandoli fra loro in modo da arrecare il maggior danno possibile in termini di diffamazione, secondo una logica prettamente di sinistra.
Ora c'è un equilibrio molto sottile fra verità dei fatti e satira, sempre infranto a favore di comici e diffamatori di professione, come Travaglio.
Succede che per far ridere si racconta di tutto, roba trita e ritrita, anche cose non vere o male interpretate volutamente, dai media di sinistra, ma la cosa peggiore è che si nascondono fatti pure veri, a discarico o a merito della persona travagliata da certi giornalisti e autori (vedasi anche Massimo Gramellini che, "a che tempo che fa" si aggiusta i fatti per seguire un suo schema politico, al punto che non si riesce a capire se sta scherzando o dice sul serio).
La libertà di stampa non c'entra nulla, devono essere raccontati i fatti reali, non le invenzioni per far ridere (Vauro), perché comunque la satira diffama, per due risate stupide, su battute scontate, sempre le stesse (bunga-bunga, statura di B., che comunque è quella media per le persone della sua età) rovinando la vita delle persone e il loro lavoro.
Per fare un es. La Bertè subì un tracollo nella sua carriera di cantante pop perché, si diceva, portasse iella, fino alla depressione, alla perdita di lavoro (nessuno più la chiamava) e al suicidio.
Masini dovette lottare a lungo per lo stesso motivo, mentre un noto presentatore televisivo si ripropose come venditore di pentolame, materassi e mobili, perché si diceva di lui che fosse affetto da AIDS (sottintendendo anche che fosse omosessuale) nessuno più lo chiamava; poi venne la moda degli "outing", per cui, oggi, se non hai il "vizietto", non entri.
Un giornalista dovrebbe sempre ricercare la verità, collegata alla sua missione di comunicatore e informatore pubblico, scrivendo non solo i difetti di una persona ma anche i pregi, le cose fatte.
Cosa che non succede con la maggior parte dei giornalisti, i quali fidano sulla naturale tendenza della bestia umana – i lettori - a preferire i fattacci, la cronaca, i l gossip; le buone azioni annoiano. Cattiva educazione alla quale i giornalisti l’hanno abituato, per vendere di più ed esercitare un potere (il quarto potere, si diceva un tempo).
Ecco, dunque, che se vuoi conoscere la verità, prendi tutta la paccottiglia giornalistica e la scaraventi nel bidone della carta straccia, iniziando a ragionare e cercare per conto tuo, cosa che io faccio da molti anni.
Rimane quindi assodato che i giornalisti mentono per mestiere, pubblicano solo ciò che fa vendere e lo stesso succede con le trasmissioni, come Anno Zero o di satira fognaria come "Parla con me", che per fortuna quest'anno non va in onda.
Nelle trasmissioni come Ballarò, o l'Infedele manca un contraddittorio efficace, un solo rappresentante della parte che subirà il travaglio, contro 10 agguerriti ospiti dell'opposizione.
Altro che equità delle opinioni.
Ed hanno pure la faccia tosta di dire che la TV è tutta Berlusconiana, quando non passa giorno che in ciascun canale televisivo passino notizie contrarie al governo.
Non è dunque B che fa andare giù la borsa ma l'azione coalizzata di emittenti e giornali di sinistra contro il governo, in particolare contro B. che i giornali stranieri poi riprendono.
L’inaffidabilità dell'Italia è stata creata, giorno dopo giorno, da anni, proprio dal sistema informativo della sinistra, che ha gettato fango sulla nostra nazione.
Gli stranieri hanno finito per crederci, pensando che la colpa fosse di B.
E’ lo stesso meccanismo che portò al suicidio Mimì, che non aveva mezzi per difendersi; certi guru dell’informazione, politicizzati e di parte, si accaniscono contro le persone, soprattutto quelle che guidano i destini di una nazione.
Termino chiarendo ulteriormente cosa debba essere inteso per verità.
Anzitutto la verità o è totale o non è, questo lo dico soprattutto a Ottobre, anche se siamo a novembre inoltrato.
Quando un conduttore come S.Toro o un politico come Bersani, continuano ad attaccare il governo per le sole manchevolezze da loro presunte, mentono sapendo di mentire; proprio perché non riferiscono, dei progressi fatti, delle leggi approvate.
Sicché, chi dovesse sentire soltanto loro, avrebbe una visione della realtà abnorme e distorta, il che non si addice a persone che dovrebbero fare della verità la loro bandiera.
Per questo, alla fine, la gente non legge più i giornali, non si fida più e non dà retta ai politici.
Tornando a Travaglio, difende la libertà di cattiva stampa, quella che critica soltanto, che rovina le persone, dimenticando quanto di buono hanno fatto, per seguire la legge di mercato, del soldo e del potere, che ha visto un ex di lotta continua (non è il solo) assurgere ai vertici della cattiva informazione meglio pagata.
Molti degli scritti del Travaglio riportano sospetti, teoremi tutti da verificare, che spesso i tribunali annullano, com’è successo per i presunti collegamenti mafiosi del premier, tutte basate su testimonianze false, di pentiti che avevano tutto l’interesse a secondare i disegni di accusa della magistratura, poi rivelatisi fallaci, e quindi abbandonato, ma che nel frattempo hanno danneggiato oltremodo la fama del premier.
Giusta, quindi, la legge, se la approveranno, che consente l'accesso agli atti giudiziari solo a sentenza emessa, motivo di più per accelerare i processi. Le violazioni contro queste disposizioni dovranno però essere punite severamente, con multe, carcere e chiusura di giornali, perché per “libertà di stampa” non deve intendersi libertà di diffamazione.
Se salta il governo, quanto fatto di buono da B., verrà distrutto dalla prossima legislatura di sinistra, ma non è detto, perché credo ci sarà caos per un pezzo.
Concludendo: Travaglio è un mentitore - cvd - e come tale non va letto.
Chi lo fa, perde ore di vita e soldi, mortificando la propria intelligenza.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Marco Travaglio - Opera Omnia
MessaggioInviato: 08/11/2011 - 15:26 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 19/01/2010 - 20:55
Messaggi: 610
Cita:
Sarebbe da pazzi leggere la roba di Travaglio per contestarlo, coglierlo sul fatto diffamatorio; abbiamo altro da fare nella vita, che rimestare cacche. Per Travaglio ci vorrebbe lavoro vero, serio, duro, quello che produce calli alle mani e scarponi rotti, come raccomandava Mao, che ogni sei mesi mandava gli intellettuali a dare manforte agli agricoltori.

Tu scrivi cose da pazzi. Sei assolutamente incoerente, soffocato da atteggiamenti mentali ideologici puri. Se tu fossi un giornalista saresti il più fulgido esempio di cattiva stampa, ossia di propaganda politica becera, nel panorama italiano. Dovessimo seguire i tuoi "consigli", galleggeremmo nei cieli della fantasia, dell'irrazionalità, della paranoia, facendo finta di analizzare un mondo che non riusciamo a cogliere nemmeno nei suoi fenomeni superficiali.
E' penoso vedere una persona tanto attaccata a metodi scientifici e visioni tecnologiche perdersi in questa concezione irreale dell'indagine conoscitiva. Non capirò mai, MAI, come puoi affermare di ricercare la verità e accusare di menzogne qualcuno, senza poi fare NULLA per verificare e interpretare dati e informazioni. Persino quando ti strofinano il muso sulla realtà dei fatti ti rifiuti di capire. Hai una tale antiscientificità nel tuo modo di procedere, una tale chiusura mentale e rigidità di pensiero, farneticando invece di ragionare, che ormai ha fatto perdere credibilità a tutto quel che scrivi. Parlo per me, naturalmente, ma sono sicuro che anche altri concordano.

Su Mao hai invece ragione, anche se ne dai una interpretazione stupidamente reazionaria e limitata: l'unione di lavoro intellettuale e materiale è un caposaldo dell'educazione materialista. Se questo fosse un paese decente, e non berlusconiano, si riformerebbe la scuola tenendo presente la necessità di unire teoria e pratica. Cosa che costringerebbe te e altri del tuo genere a studiare.

E ora, visto che in fondo un buon consiglio lo hai dato, smetterò di "rimestare [le tue] cacche" e d'ora in poi mi dedicherò a cose migliori da fare su questo forum. E' stato un piacere.

_________________
Necessario fortiter in re, suaviter in modo.


Ultima modifica di Ottobre il 19/11/2011 - 19:22, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Marco Travaglio - Opera Omnia
MessaggioInviato: 09/11/2011 - 05:07 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 20/12/2008 - 07:01
Messaggi: 16350
Località: La Città Eterna
eugenio ha scritto:
E, invece, .......



Secondo me, hai problemi a leggere l'italiano:

Cita:
nessun procedimento penale si è finora concluso con una sentenza definitiva di condanna.


:roll:

_________________
Immagine


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Marco Travaglio - Opera Omnia
MessaggioInviato: 10/11/2011 - 03:29 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 15/12/2009 - 00:41
Messaggi: 1015
Cita:
Sentenze di condanna Nel 2000 è stato condannato in sede civile,[71][72] dopo essere stato citato in giudizio da Cesare Previti a causa di un articolo su L'Indipendente, al risarcimento del danno quantificato in 79 milioni di lire.[73][74]
Il 4 giugno 2004 è stato condannato dal Tribunale di Roma in sede civile a un totale di 85.000 euro (più 31.000 euro di spese processuali) per un errore contenuto nel libro «La Repubblica delle banane» scritto assieme a Peter Gomez e pubblicato nel 2001; in esso, a pagina 537, si attribuiva erroneamente all'allora neo-parlamentare di Forza Italia Giuseppe Fallica una condanna per false fatture che aveva invece colpito un omonimo funzionario di Publitalia. L'errore era poi stato trasposto anche su L'Espresso, il Venerdì di Repubblica e La Rinascita della Sinistra, per cui la condanna in solido, oltreché la Editori Riuniti, è stata estesa anche al gruppo Editoriale L'Espresso. Nel 2009, dopo il ricorso in appello, la pena è stata ridotta a 15.000 euro.[75]
Il 5 aprile 2005 è stato condannato dal Tribunale di Roma in sede civile, assieme all'allora direttore dell'Unità Furio Colombo, al pagamento di 12.000 euro più 4.000 di spese processuali a Fedele Confalonieri (Mediaset) dopo averne associato il nome ad alcune indagini per ricettazione e riciclaggio, reati per i quali, invece, non era risultato inquisito.[76]
Il 20 febbraio 2008 il Tribunale di Torino in sede civile lo ha condannato a risarcire Fedele Confalonieri e Mediaset con 26.000 euro, a causa dell'articolo "Piazzale Loreto? Magari"[77] pubblicato nella rubrica Uliwood Party su l'Unità il 16 luglio 2006.[78]
Nel giugno 2008 è stato condannato dal Tribunale di Roma in sede civile, assieme al direttore dell'Unità Antonio Padellaro e a Nuova Iniziativa Editoriale, al pagamento di 12.000 euro più 6.000 di spese processuali per aver descritto la giornalista del TG1 Susanna Petruni come personaggio servile verso il potere e parziale nei suoi resoconti politici: «La pubblicazione», si leggeva nella sentenza, «difetta del requisito della continenza espressiva e pertanto ha contenuto diffamatorio».[76]
Il 28 aprile 2009 è stato condannato in primo grado dal Tribunale penale di Roma per il reato di diffamazione ai danni dell'allora direttore di Raiuno, Fabrizio Del Noce, perpetrato mediante un articolo pubblicato su L'Unità dell'11 maggio 2007.[79][80]
Il 21 ottobre 2009 è stato condannato in Cassazione (Terza sezione civile, sentenza 22190) al risarcimento di 5.000 euro nei confronti del giudice Filippo Verde che era stato definito «più volte inquisito e condannato» nel libro Il manuale del perfetto inquisito, affermazioni giudicate diffamatorie dalla Corte in quanto riferite «in maniera incompleta e sostanzialmente alterata» visto il «mancato riferimento alla sentenza di prescrizione o, comunque, la mancata puntualizzazione del carattere non definitivo della sentenza di condanna, suscitando nel lettore l'idea che la condanna fosse definitiva (se non addirittura l'idea di una pluralità di condanne)».[81]
Il 18 giugno 2010 è stato condannato[82] dal Tribunale di Torino – VII sezione civile – a risarcire 16.000 € al Presidente del Senato Renato Schifani (che aveva chiesto un risarcimento di 1.750.000 €) per diffamazione avendo evocato la metafora del lombrico e della muffa a Che tempo che fa il 10 maggio 2008. Il Tribunale ha invece ritenuto che le richieste di chiarimenti, da parte di Travaglio, circa i rapporti di Schifani con esponenti della mafia siciliana rientrino nel diritto di cronaca, nel diritto di critica e nel diritto di satira.[83]
L'11 ottobre 2010 Travaglio è stato condannato per diffamazione dal Tribunale di Marsala, per aver dato del figlioccio di un boss all'assessore regionale siciliano David Costa, arrestato con l’accusa di concorso esterno in associazione mafiosa e successivamente assolto in forma definitiva. Travaglio è stato condannato a pagare 15.000€[84].


Non mi dire che, ad es. dal 2000 (prima sentenza) ad oggi, non abbiano concluso il processo.
E' un processo per diffamazione, mica un omicidio tipo Stasi.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Marco Travaglio - Opera Omnia
MessaggioInviato: 11/11/2011 - 04:21 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 20/12/2008 - 07:01
Messaggi: 16350
Località: La Città Eterna
eugenio ha scritto:
Cita:
Sentenze di condanna Nel 2000 è stato condannato in sede civile,[71][72] dopo essere stato citato in giudizio da Cesare Previti a causa di un articolo su L'Indipendente, al risarcimento del danno quantificato in 79 milioni di lire.[73][74]
Il 4 giugno 2004 è stato condannato dal Tribunale di Roma in sede civile a un totale di 85.000 euro (più 31.000 euro di spese processuali) per un errore contenuto nel libro «La Repubblica delle banane» scritto assieme a Peter Gomez e pubblicato nel 2001; in esso, a pagina 537, si attribuiva erroneamente all'allora neo-parlamentare di Forza Italia Giuseppe Fallica una condanna per false fatture che aveva invece colpito un omonimo funzionario di Publitalia. L'errore era poi stato trasposto anche su L'Espresso, il Venerdì di Repubblica e La Rinascita della Sinistra, per cui la condanna in solido, oltreché la Editori Riuniti, è stata estesa anche al gruppo Editoriale L'Espresso. Nel 2009, dopo il ricorso in appello, la pena è stata ridotta a 15.000 euro.[75]
Il 5 aprile 2005 è stato condannato dal Tribunale di Roma in sede civile, assieme all'allora direttore dell'Unità Furio Colombo, al pagamento di 12.000 euro più 4.000 di spese processuali a Fedele Confalonieri (Mediaset) dopo averne associato il nome ad alcune indagini per ricettazione e riciclaggio, reati per i quali, invece, non era risultato inquisito.[76]
Il 20 febbraio 2008 il Tribunale di Torino in sede civile lo ha condannato a risarcire Fedele Confalonieri e Mediaset con 26.000 euro, a causa dell'articolo "Piazzale Loreto? Magari"[77] pubblicato nella rubrica Uliwood Party su l'Unità il 16 luglio 2006.[78]
Nel giugno 2008 è stato condannato dal Tribunale di Roma in sede civile, assieme al direttore dell'Unità Antonio Padellaro e a Nuova Iniziativa Editoriale, al pagamento di 12.000 euro più 6.000 di spese processuali per aver descritto la giornalista del TG1 Susanna Petruni come personaggio servile verso il potere e parziale nei suoi resoconti politici: «La pubblicazione», si leggeva nella sentenza, «difetta del requisito della continenza espressiva e pertanto ha contenuto diffamatorio».[76]
Il 28 aprile 2009 è stato condannato in primo grado dal Tribunale penale di Roma per il reato di diffamazione ai danni dell'allora direttore di Raiuno, Fabrizio Del Noce, perpetrato mediante un articolo pubblicato su L'Unità dell'11 maggio 2007.[79][80]
Il 21 ottobre 2009 è stato condannato in Cassazione (Terza sezione civile, sentenza 22190) al risarcimento di 5.000 euro nei confronti del giudice Filippo Verde che era stato definito «più volte inquisito e condannato» nel libro Il manuale del perfetto inquisito, affermazioni giudicate diffamatorie dalla Corte in quanto riferite «in maniera incompleta e sostanzialmente alterata» visto il «mancato riferimento alla sentenza di prescrizione o, comunque, la mancata puntualizzazione del carattere non definitivo della sentenza di condanna, suscitando nel lettore l'idea che la condanna fosse definitiva (se non addirittura l'idea di una pluralità di condanne)».[81]
Il 18 giugno 2010 è stato condannato[82] dal Tribunale di Torino – VII sezione civile – a risarcire 16.000 € al Presidente del Senato Renato Schifani (che aveva chiesto un risarcimento di 1.750.000 €) per diffamazione avendo evocato la metafora del lombrico e della muffa a Che tempo che fa il 10 maggio 2008. Il Tribunale ha invece ritenuto che le richieste di chiarimenti, da parte di Travaglio, circa i rapporti di Schifani con esponenti della mafia siciliana rientrino nel diritto di cronaca, nel diritto di critica e nel diritto di satira.[83]
L'11 ottobre 2010 Travaglio è stato condannato per diffamazione dal Tribunale di Marsala, per aver dato del figlioccio di un boss all'assessore regionale siciliano David Costa, arrestato con l’accusa di concorso esterno in associazione mafiosa e successivamente assolto in forma definitiva. Travaglio è stato condannato a pagare 15.000€[84].


Non mi dire che, ad es. dal 2000 (prima sentenza) ad oggi, non abbiano concluso il processo.
E' un processo per diffamazione, mica un omicidio tipo Stasi.




Ahò, ma a te quale parte di questo scritto, italiano, non ti resta chiara??? :roll:


Cita:


Nel corso della sua carriera è stato più volte querelato o citato in giudizio per quanto da lui scritto o dichiarato, ma nessun procedimento penale si è finora concluso con una sentenza definitiva di condanna. A seguito di alcune querele è stato celebrato un processo nel quale è stato assolto. In altri processi sono state pronunciate, in primo grado o in appello, sentenze di condanna. In un caso il procedimento si è concluso per remissione della querela ed in uno per prescrizione.



:roll: :roll: :roll:

_________________
Immagine


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Marco Travaglio - Opera Omnia
MessaggioInviato: 12/11/2011 - 16:47 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 19/01/2010 - 20:55
Messaggi: 610
Ermes, ti conviene sottolineare le parole chiave e magari usare colori diversi; se non basta, potresti anche aggiungere definizioni dalla Treccani :mrgreen:

_________________
Necessario fortiter in re, suaviter in modo.


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 26 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 9 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010


Politica sulla Privacy (Cookie & GDPR)