La Torre della Rosa d'Argento

ddd. devil & daimon 's dream
Oggi è 09/08/2020 - 17:38

Tutti gli orari sono UTC [ ora legale ]



Crea il tuo forum GRATIS su GlobalFreeForum.com.



Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 1 messaggio ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Il fitness negato? E chi lo ha detto!
MessaggioInviato: 17/03/2014 - 04:44 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 27/05/2009 - 15:39
Messaggi: 6403
Il fitness negato? E chi lo ha detto!
di S.Fanti

Immagine

Che ci fa una persona con disabilità in palestra? O si allena per qualche disciplina paralimpica o fa sport a scopo riabilitativo. Il pensiero che ho appena espresso non è mutuato del mondo dei non disabili, ma è figlio anche di chi la disabilità la vive quotidianamente sulla propria pelle. Resiste il preconcetto che le palestre, regno incontrastato di corpi perfetti o perfettibili, non siano un luogo adatto alle sedie a rotelle. Ve lo immaginereste il sottoscritto a fare pesi accanto a un superman dal muscolo oliato e dalla «tartaruga» in evidenza sotto la maglietta attillata? No di certo. Ma nel sollevamento della forchetta invece sono un campione.

Un preconcetto duro a morire: le palestre accessibili, dotate di bagno a norma, ci sono. A mancare sono i clienti con disabilità chiusi nella pigrizia, spesso mentale, di non pensare all’attività fisica come momento sia per se stessi sia per l’inclusione nella società. Ad Aosta, qualche mese fa, è stata inaugurata una palestra dedicata ai disabili – si preparano i para-atleti valdostani. «Ma su insistenza dei clienti – racconta Giorgio Bus, trainer paralimpico tra i fondatori della palestra – l’abbiamo aperta prima ai parenti degli atleti, poi agli amici. Ora si può vedere un “seduto su sedia a rotelle” allenarsi accanto al giocatore del Rugby Aosta». Se poi si fa una questione di numeri, eccoli: 850 iscritti di cui 72 con disabilità.

Immagine

Ed ecco che il concetto di attività sportiva a scopo riabilitativa lentamente si scioglie e si avvicina al concetto più «di moda» di fitness e wellness personale, in altre parole benessere. Che lo sport faccia bene, fosse anche muovere i pochi muscoli rimasti attivi, è dimostrato della scienza medica. Ma quello stare bene è anche generato dalla socialità del gesto atletico, dal condividere, ognuno a suo modo, un momento di passione comune.

Negli ultimi anni, poi, anche gli attrezzi di fitness sono diventati, oltre che di design e belli da vedere, accessibili. «Spesso è sufficiente sfilare il sellino per far spazio alla sedia a rotelle – spiega Roberto Coda Zabetta, responsabile della divisione professional di Johnson Health Tech Italia azienda, seconda al mondo nel settore per fatturato, con sede a Taiwan -. Non è nemmeno un problema di costi: alcuni macchinari nascono direttamente con un “doppio uso”. Per altre si tratta di comprare qualche optional». E’ ancora una questione di mentalità. «Pochi trainer conoscono le potenzialità di alcuni attrezzi che forniamo loro – fa eco Silvano Zanuso, direttore scientifico di Technogym -. è dal 2000 che siamo fornitori delle Olimpiadi e per contratto abbiamo l’obbligo, e il piacere, di fornire strumenti anche agli atleti paralimpici. Gli ausili ci sono, ma bisogna saperli utilizzare. Spesso si tratta di applicare un po’ di fantasia alle conoscenze imparate alle scuole di scienza motoria».


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 1 messaggio ] 

Tutti gli orari sono UTC [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010


Politica sulla Privacy (Cookie & GDPR)