La Torre della Rosa d'Argento

ddd. devil & daimon 's dream
Oggi è 01/12/2020 - 01:00

Tutti gli orari sono UTC [ ora legale ]



Crea il tuo forum GRATIS su GlobalFreeForum.com.



Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 71 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 12/10/2008 - 14:22 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 25/09/2008 - 16:03
Messaggi: 2197
Località: la Grotta di Nereo
Zuppa di cipolle di mia zia.

Tagliare a fettine 4 cipolle medio/grandi, farle rosolare in olio d'oliva a fuoco leggero sino a stufarle. Una volta cotte passarle al mixer e tenerle da parte.
Preparare una besciamella con la farina (50 g.) ma usando l'olio (4 cucchiai da minestra) al posto del burro e il brodo di dado 1/2 litro al posto del latte. Quando è pronta aggiungere una spolverata di noce moscata quindi unire le cipolle ridotte praticamente in crema e mescolando piano mettere nuovamente a cuocere il tutto a fuoco basso per 20 min. circa aggiungendo altro brodo a piacere sino a raggiungere la densità preferita. A fine cottura aggiungere del parmigiano grattugiato e servire con crostini caldi.

Si può fare anche di funghi in quantità equivalente al peso delle cipolle.

p.s.
spero sappiate come si fa' la besciamella.... :roll:

_________________
* * *
“Nobody dies a virgin... Life fucks us all.” (Kurt Cobain)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 12/10/2008 - 14:36 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 25/09/2008 - 16:03
Messaggi: 2197
Località: la Grotta di Nereo
Un dolce

Brugnolus di ricotta

500 gr. di ricotta
200 gr. di farina
2 tuorli d'uovo
100 gr. di zucchero
la scorza di 1/2 limone grattugiato
la scorza di 1/2 arancia grattugiata
1 bustina di lievito in polvere
1 pizzico di zafferano
olio per friggere

Schiacciare la ricotta con una forchetta e amalgamarla con lo zucchero, le scorze degli agrumi, i tuorli, lo zafferano sciolto in poco succo d'arancia tiepido e appena zuccherato, la farina setacciata a pioggia e il lievito.
Impastare bene e poi fare delle palline grandi come una polpetta, passarle velocemente nella farina e friggerle in olio caldo.
Servitele dopo averle spolverizzate con lo zucchero.

_________________
* * *
“Nobody dies a virgin... Life fucks us all.” (Kurt Cobain)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 06/06/2009 - 13:41 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 08/05/2009 - 22:03
Messaggi: 22638
:oops: sos guelfos frissos?, per caso? :oops:

_________________
Immagine


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 10/07/2009 - 08:35 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 25/09/2008 - 16:03
Messaggi: 2197
Località: la Grotta di Nereo
giuditta ha scritto:
:oops: sos guelfos frissos?, per caso? :oops:


Per guelfus intendi "gueffus"? Se si, non penso che siano gli stessi: questi sono fatti con la ricotta mentre i gueffus sono di mandorle (e non si friggono). :)

Questi sono i gueffusImmagine

questi i brugnolusImmagine

_________________
* * *
“Nobody dies a virgin... Life fucks us all.” (Kurt Cobain)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 10/07/2009 - 17:39 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 05/10/2007 - 08:54
Messaggi: 2157
slurp....mi sembrano tutti......bomboloni :lingua:

_________________
..riapri gli occhi..questo bagliore è solo il mio miglior sorriso...per te...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 10/07/2009 - 17:51 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 08/05/2009 - 22:03
Messaggi: 22638
mi sembrava strano! noi li chiamiamo" sos guelfos", non si friggono e sono fatti appunto di mandorle.
i secondi non capisco cosa possono essere.
sei di mare, ossi, o del nord o sud sardegna, mi pare di capire :P io sono dell'interno :? sai bene come cambia per una decina di km. qualsiasi cosa, da noi! anche la cucina! :wink:

_________________
Immagine


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 13/07/2009 - 10:10 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 25/09/2008 - 16:03
Messaggi: 2197
Località: la Grotta di Nereo
E' una frittura, giuditta, che si prepara (almeno a casa mia) soprattutto per carnevale... :D

_________________
* * *
“Nobody dies a virgin... Life fucks us all.” (Kurt Cobain)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 12/10/2009 - 09:31 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 28/05/2007 - 20:43
Messaggi: 17777
e proprio ieri sobno stata a casa di un'amica di frosinone, con mamma sarda... al momento del dolce nel piatto s'è materializzata una seada... e io avevo l'occhietto che sbrilluccicava. tuttavia questa ignora non è una gran cuoca,... e usa qualsiasi formaggio vaccino per le seadas e non usa il mile di corbezzolo... per cui.... ho mangiato, ho detto "che buona"... ma mi è rimasta in gola quella seada... :(

_________________
Immagine

Σ'αγαπο

- disse -


(...Amore mio, Amore mio, Amore mio...)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Porceddu a carraxiu (Sardegna)
MessaggioInviato: 11/03/2010 - 05:34 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 31/03/2009 - 07:22
Messaggi: 7979
PORCEDDU A CARRAXIU

In Sardegna si cuociono di preferenza "porceddi", infilzati in un bastone di corbezzolo e non si mette alcun condimento all'infuori del sale e qualche fetta di lardo. Indispensabile è l'apporto delle erbe aromatiche: menta, rosmarino, mirto, alloro, salvia che dànno alle carni morbidissime per la lunga, sapiente cottura, sapore e profumo inimitabili. Un antico tipo di arrosto, ormai pressoché scomparso, è quello a «carraxiu» in cui si scava una buca nel terreno, vi si mettono ad ardere legna odorose, si copre con uno strato di foglie di mirto e si pone finalmente la bestia intera (vitello, cinghiale, capretto, muflone, oltre al porcello tipico) che va ancora ricoperta con mirto. Infine, si mettono i tizzoni ardenti che in un lunghissimo tempo cuoceranno la carne profumata. Una trionfale variante di questo arrosto corale e festivo è quella in cui al posto di un animale se ne mettono vari, l'uno dentro l'altro.

RICETTA DEL "PORCEDDU A CARRAXIU"

Immagine

INGREDIENTI :
per più persone
Un porcellino del peso di circa 4 kg,erbe aromatiche,sale.

PREPARAZIONE:
Questa ricetta tradizionale segue un procedimento molto particolare, per prepararla infatti è necessario trovarsi in campagna, in un luogo dove sia possibile scavare una buca nel terreno, all’interno della quale dovrete accendere un fuoco, che farete ardere fino a quando la buca stessa non sarà rivestita da un abbondante strato di brace. Ricoprite ora le bracci con uno strato di erbe aromatiche (il rosmarino, il timo, il mirto etc.), sistemateci sopra il porcellino e copritelo a sua volta, con uno strato di erbe aromatiche e un altro di brace. Disponete sopra delle pietre arroventate e avrete così ottenuto un forno naturale. Lasciate tutto così per alcune ore, dopo di ché togliete il porcellino dalla buca, tagliatelo a pezzi, salatelo bene e servite ben caldo.

_________________
Immagine


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: cucina sarda
MessaggioInviato: 02/06/2010 - 09:29 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 28/05/2007 - 20:43
Messaggi: 17777
postata da Ada come ricetta singola, la copio qui per continuità discorsiva:


Tiliccas

Immagine

INGREDIENTI PER 4 PERSONE
• 250 g di farina 00
• 80 g di zucchero
• 80 g di burro
• sale
PER LA PASTA:
• 1/2 l di sapa (mosto di uva bianca)
• 150 g di semola di grano duro
• 100 g di mandorle
• 1 arancia
• 40 g di cacao amaro
• confettini colorati
• burro per la placca
• farina per la placca


PREPARAZIONE
Mettete le mandorle in acqua bollente e lasciatele per circa 2 minuti, poi scolatele e distribuitele sulla placca. Passatele in forno a 150 °C e fatele asciugare, senza farle tostare, quindi pelatele e tritatele finemente.
Pelate l’arancia ricavando solo la parte colorata della buccia; tritatela e unitela alle mandorle. Versate la sapa in una casseruola e portatela a ebollizione, quindi unite la semola lasciandola cadere a pioggia, il cacao, il trito di mandorle e arancia e proseguite la cottura a fuoco dolce per 30 minuti, fino a quando il composto si sarà addensato. Togliete dal fuoco e fate raffreddare.
Preparate la pasta: setacciate la farina sulla spianatoia insieme con un pizzico di sale, fate al centro la fontana e unite lo zucchero e il burro, ammorbidito e tagliato a pezzetti. Lavorate bene il tutto incorporando l’acqua necessaria a ottenere un impasto omogeneo. Formate con l’impasto una palla, avvolgetela in un canovaccio e fatela riposare per circa 30 minuti. Tirate la pasta ottenendo una sfoglia molto sottile e ricavatene dei dischi di circa 10 cm di diametro usando la rotella dentata. Distribuite al centro dei dischi un cucchiaio di composto di sapa, quindi rialzate i bordi ottenendo un orlo festonato. Disponete i dolci su una placca imburrata e infarinata, poi passate in forno caldo a 170 °C per 30 minuti. Sfornate, guarnite con i confettini colorati, fate raffreddare e servite.

_________________
Immagine

Σ'αγαπο

- disse -


(...Amore mio, Amore mio, Amore mio...)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: cucina sarda
MessaggioInviato: 25/04/2011 - 05:28 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 31/03/2009 - 07:22
Messaggi: 7979
Biancomangiare alla sarda

Immagine

INGREDIENTI PER 4 PERSONE
• 200 g di zucchero
• 100 g di maizena
• 1 l di latte
• 1 dl di acqua di fiori di arancio
• 2 limoni non trattati
• 1 rametto di menta


PREPARAZIONE
Lavate e asciugate i limoni e prelevatene la buccia con il rigalimoni. Ponete la maizena in una casseruola e diluitela con poco latte freddo versato a filo, mescolando continuamente per evitare che si formino grumi. Aggiungete l’acqua di fiori di arancio, lo zucchero, la buccia di uno dei due limoni e incorporate poco alla volta il latte rimasto.
Ponete la casseruola su fiamma media e cuocete il composto finché si sarà addensato, mescolando continuamente. Eliminate la buccia di limone filtrando il composto attraverso un colino a maglie fitte e versate la preparazione in uno stampo bagnato di acqua fredda; lasciate intiepidire, quindi ponete il budino in frigorifero a raffreddare per almeno 3 ore.
Sformate sul piatto da portata, decorate con la buccia del limone rimasto e con alcune foglioline di menta lavate e asciugate e servite in tavola.

_________________
Immagine


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 71 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5

Tutti gli orari sono UTC [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010


Politica sulla Privacy (Cookie & GDPR)