La Torre della Rosa d'Argento

ddd. devil & daimon 's dream
Oggi è 15/08/2020 - 15:13

Tutti gli orari sono UTC [ ora legale ]



Crea il tuo forum GRATIS su GlobalFreeForum.com.



Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 71 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 11/10/2008 - 09:04 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 25/09/2008 - 16:03
Messaggi: 2197
Località: la Grotta di Nereo
Per iniziare lascio la mia ricetta delle sebadas.


Le dosi sono per 10/12 persone.

1 kg di formaggio pecorino fresco (sardo, ovviamente!!!)
la buccia grattugiata di due grosse arance non trattate (mi raccomando)
500 gr. di semola fina
3 uova intere
qualche cucchiaiata di strutto
olio di oliva per friggere
1 pizzico di sale sciolto in un cucchiaio d'acqua
500 gr. di miele (preferibilmente o asfodelo o millefoglie o corbezzolo)
il succo di un limone

Impastare la semola con le uova, il sale sciolto in poca acqua tiepida e lavorarla a lungo. Poi unire lo strutto che deve essere aggiunto a piccole dosi e in quantità sufficiente a renderlo malleabile e morbido.
Tirare quindi la pasta in sfoglie sottili e ricavare dei dischi dal diametro di 10 max 15 cm.
In una ciotola grattuggiare il formaggio a scaglie larghe e la buccia d'arancia e mescolare bene.
Distribuire due cucchiaiate di questa "miscela" al centro di un disco e chiudere con un altro saldando bene le circonferenze. Per facilitare l'operazione inumidire i bordi con un dito immerso, di volta in volta, in poco albume.
Friggere in una padella larga, a fuoco medio, facendo attenzione che le sebadas non prendano colore. Bastano pochi minuti perchè si gonfi e sulla superficie della pasta appaiano le prime bollicine. Estrarle dal'olio e disporle su un piatto.
Si dovrebbero condire con il miele precedentemente liquefatto al calore e fatto bollire per pochissimi minuti con il sugo di un limone.
Oppure usare dello zucchero.

_________________
* * *
“Nobody dies a virgin... Life fucks us all.” (Kurt Cobain)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 11/10/2008 - 09:27 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 28/05/2007 - 20:43
Messaggi: 17777
oh che bello!!!!


:D :D :D


Ossidiana, un consiglio. io qui non posso certo acquistare il vero pecorino sardo fresco... come posso sostituirlo?

_________________
Immagine

Σ'αγαπο

- disse -


(...Amore mio, Amore mio, Amore mio...)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 11/10/2008 - 09:28 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 28/05/2007 - 20:43
Messaggi: 17777
maia ha scritto:
se riusciamo a vederci da qualche parte vedo di organizzarmi per portasrle


maia, io me le son fatte portatre da mia mamma quest'estate, congelate....

CHE MERAVIGLIA!

ma le ho mangiate col miele amaro, di corbezzolo!


Erano anni che non le mangiavo, davvero! Uno spettacolo!

_________________
Immagine

Σ'αγαπο

- disse -


(...Amore mio, Amore mio, Amore mio...)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 11/10/2008 - 09:31 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 25/09/2008 - 16:03
Messaggi: 2197
Località: la Grotta di Nereo
Da qualche parte avete scritto del Fil'e ferru.

Vi lascio la ricetta, facile, di un altro liquore.

Crema di limone (che non è il limoncello)

1 lt. di alcool
2 lt. di latte intero
la buccia di 7/8 limoni medi non trattati
1 kg e 300 gr. di zucchero
2 bustine di vaniglina

Mettere la buccia dei limoni tagliata fine (facendo attenzione a non prendere la parte bianca) sotto alcool per una settimana.
Dopo 8 giorni preparare il liquore in questo modo:
mettere il latte (a temperatura ambiente) con lo zucchero e la vaniglina in un tegame e mescolare bene cercando di far sciogliere lo zucchero il più possibile.
Accendere il fuoco e portare il tutto ad ebollizione a fiamma media.
Dal momento che inizia a bollire far passare tre minuti e poi spegnere.
Far raffreddare bene e poi aggiungere l'alcool ben filtrato.
Mettere nelle bottiglie e tenere in frigorifero.

_________________
* * *
“Nobody dies a virgin... Life fucks us all.” (Kurt Cobain)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 11/10/2008 - 09:36 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 25/09/2008 - 16:03
Messaggi: 2197
Località: la Grotta di Nereo
Ofelia ha scritto:
oh che bello!!!!


:D :D :D


Ossidiana, un consiglio. io qui non posso certo acquistare il vero pecorino sardo fresco... come posso sostituirlo?


In alcuni supermercati ben forniti (penso anche alla Coop) dovresti trovarlo....
L'importante cmq è che sia un pecorino fresco e, ovviamente, di marca buona (nel senso garantita).

_________________
* * *
“Nobody dies a virgin... Life fucks us all.” (Kurt Cobain)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 11/10/2008 - 09:37 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 28/05/2007 - 20:43
Messaggi: 17777
ossidianarosa ha scritto:
Ofelia ha scritto:
oh che bello!!!!


:D :D :D


Ossidiana, un consiglio. io qui non posso certo acquistare il vero pecorino sardo fresco... come posso sostituirlo?


In alcuni supermercati ben forniti (penso anche alla Coop) dovresti trovarlo....
L'importante cmq è che sia un pecorino fresco e, ovviamente, di marca buona (nel senso garantita).



cercherò! :P

_________________
Immagine

Σ'αγαπο

- disse -


(...Amore mio, Amore mio, Amore mio...)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 11/10/2008 - 10:14 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 25/09/2008 - 16:03
Messaggi: 2197
Località: la Grotta di Nereo
Un primo facile facile.

ma non ho foto da postare :cry: . Le mie sono ricette "di casa".... :lol:

Saltimbocca di ricotta e spinaci.

500 gr. di ricotta
200 gr di spinaci lessati e tritati
2 uova intere
farina q.b
sale q.b.
2 bustine di zafferano

Per il condimento
O sugo di pomodoro fatto con cipolla e basilico (io metto tutto dentro a freddo e poi a metà cottura lo frullo con il mixer ad immersione che lo rende bello cremoso)
Andrebbero conditi con pecorino ma va benissimo anche il parmigiano.

Oppure burro fuso, foglioline di salvia e (solo) parmigiano.

Preparazione:

mettere la ricotta in un recipiente abbastanza largo (p.e. una insalatiera di quelle normali di plastica) e unire gli spinaci, le uova intere e la farina a pioggia setacciandola con un colino (anche a buchi medi come può averli un colabrodo). Con una forchetta lavorare l'impasto che dovrà risultare compatto ma morbido (ci vorranno, penso, almeno 200 gr di farina - io ormai lo faccio ad occhio - e circa 5 min. di tempo).
Aggiungere sale q.b. regolandovi secondo le vs. abitudini e poi unire lo zafferano mescolandolo benissimo all'impasto.

Ora sul piano del tavolo ben pulito mettere un bel pò di farina, prendere con la mano un pugno d'impasto, metterlo sul tavolo e lavorandolo velocemente con la mano fargli fare un paio di giri veloci nella farina e poi con le due mani farne delle piccole polpette che, man mano che vengono fatte devono essere messe da una parte e devono stare poggiate sempre su di un velo di farina.
Nel mentre che fate le polpette mettete a bollire l'acqua (salata) in una pentola capiente.
Come inizia a bollire buttate le polpette scolandole appena vengono in superficie. Mi raccomando non devono essere tante alla volta...
Scolate e condite con il sugo e il formaggio.

Una variante è usare varie verdure, oltre agli spinaci, come zucchine, carote e melanzane (sempre lessate).
Si lavora la ricotta con le uova, la farina, lo zafferano e il sale poi si divide l'impasto in quattro ciotole separate, una con ogni tipo di verdura.
Il procedimento poi è lo stesso.

_________________
* * *
“Nobody dies a virgin... Life fucks us all.” (Kurt Cobain)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 11/10/2008 - 10:19 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 28/05/2007 - 20:43
Messaggi: 17777
e proverò pure questa! :)

_________________
Immagine

Σ'αγαπο

- disse -


(...Amore mio, Amore mio, Amore mio...)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 11/10/2008 - 10:37 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 25/09/2008 - 16:03
Messaggi: 2197
Località: la Grotta di Nereo
Riso al sugo di salsiccia fresca e fagioli.

300 gr di riso
200 gr di salsiccia fresca
150 gr di fagioli (anche quelli in barattolo già pronti, i borlotti sono ottimi!)
un barattolo da 400 gr. di passata di pomodoro
1/2 bicchiere di vino bianco
a piacere un pizzico di peperoncino
pecorino o parmigiano (a piacere)
sale q.b.

Preparare un trito fine di cipolla, sedano e carota (va benissimo anche quello che si trova surgelato già pronto!).
Farlo soffriggere dolcemente in un poco d'olio e poi aggiungere la salsiccia privata della "pelle" e sgranata. Aggiustare di sale, aggiungere il vino e sfumare. Unire quindi la passata di pomodoro e far cuocere per circa 20 min a fuoco dolce allungando con un poco di acqua o brodo di dado (nel qual caso attenti alla quantità di sale che usate) se il sugo si restringe troppo. A fine cottura togliere il tegame dal fuoco e aggiungere i fagioli scolandoli bene dalla loro acqua.
A parte lessate il riso.
Quando è cotto condirlo con il sugo e il formaggio.

Al posto del riso si può usare il farro perlato.

_________________
* * *
“Nobody dies a virgin... Life fucks us all.” (Kurt Cobain)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 11/10/2008 - 14:59 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 25/09/2008 - 16:03
Messaggi: 2197
Località: la Grotta di Nereo
Oggi e domani sono all'insegna del dolce far niente (salvo imprevisti) per cui continuo con le ricette.

Antipasto facile

Sfogliatine di salsiccia e asparagi (l'ideale sarebbe trovarli selvatici)

Due rotoli di pasta sfoglia per torte salate di quella già pronta
un mazzo di asparagi (circa 300 gr)
200 gr di salsiccia fresca
due uova
olio
sale

Pulire gli asparagi e farli stufare in poco olio a fuoco dolcissimo in padella antiaderente coperta in modo che la cottura sfrutti anche il vapore acqueo che si forma (cmq controllate ogni tanto per sicurezza che non si attacchino) ci vogliono circa 20 min.
Aggiungere quindi la salsiccia priva della pelle e sminuzzata con una forchetta e fare insaporire per pochi minuti con un pizzico di sale.
Spegnere il fuoco e fare intiepidire.
Accendere il forno e regolarlo a 180°.
Ora stendete un rotolo di pasta sfoglia e fate dei mucchietti (a debita ditanza l'uno dall'altro) con il composto. Stendete sopra l'altro rotolo, premete con le mani attorno al composto e poi con un bicchiere (o anche una tazza da the) ritagliate il disco. Sigillate bene i bordi con la pressione delle dita.
Spennellare la superficie dei dischi con l'uovo sbattuto con un pizzichino di sale e infornare per circa 20/25 min. Controllate cmq la cottura.....

p.s.

per il ripieno, volendo, si possono usare altre verdure come i carciofi, i cardi selvatici o i peperoni (buonissimi!!!).

_________________
* * *
“Nobody dies a virgin... Life fucks us all.” (Kurt Cobain)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 11/10/2008 - 15:15 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 25/09/2008 - 16:03
Messaggi: 2197
Località: la Grotta di Nereo
Saltimbocca di ricotta e patate profumate

300 gr di ricotta
300 gr di patate
pecorino grattugiato (ma va bene anche il parmigiano)
1 uovo
mezza cipollina
salsa di pomodoro fatta con cipolla e basilico
del rosmarino tritato
farina
1 bustina di zafferano

Lessare le patate, pelarle e passarle subito nel passaverdura raccogliendole in una terrina.
Aggiungere la ricotta, l'uovo, qualche cucchiaio di farina per legare il composto e la cipolla tritata fine fine e poi ancora il rosmarino e lo zafferano. Aggiustare di sale e amalgamare con cura. Se l'impasto rimane troppo molle aggiungere un pò di farina.
Con il composto così fatto preparare delle polpettine piccole che andranno cotte in acqua bollente salata per pochi minuti.
Scolarle appena vengono a galla e condirle con il sugo al basilico e il formaggio grattato.

_________________
* * *
“Nobody dies a virgin... Life fucks us all.” (Kurt Cobain)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 11/10/2008 - 15:31 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 25/09/2008 - 16:03
Messaggi: 2197
Località: la Grotta di Nereo
Seppie con patate

per 6 persone

1 kg. e 500 gr. di seppie (fresche :lol: )
2 spicchi d'aglio e mezza cipolla
un barattolo grande di pelati
1 bicchiere di vino bianco
1 kg di patate
olio
sale
peperoncino
brodo di dado

Pulire le seppie spellandole, buttando via occhi e sacca del nero. Tagliarle a striscioline larghe e lunghe quanto un dito.
In un tegame soffriggere a fuoco dolce cipolla, aglio e poi aggiungere le seppie. Farle rosolare finchè iniziano a prendere colore poi aggiungere il vino, fare sfumare un poco, aggiungere i pelati, un pizzico di peperoncino, incoperchiare e cuocere a fuoco lento.
Ora si può procedere in due modi (io preferisco il secondo perchè è più sicuro)
O a metà cottura aggiungete le patate pulite e tagliate a dadini aggiungendo un pò di brodo di dado se il fondo di cottura si restringe troppo
Oppure lessate le patate a parte e le aggiungete alle seppie a cottura ultimata.
Servire caldo.

_________________
* * *
“Nobody dies a virgin... Life fucks us all.” (Kurt Cobain)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 11/10/2008 - 16:00 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 25/09/2008 - 16:03
Messaggi: 2197
Località: la Grotta di Nereo
Questo è un modo di cucinare le bavette che a me piace da impazzire.


Bavettine con ricci di mare

per 1/2 kg di bavettine ci vogliono le uova di 20/30 ricci (oppure un vasetto di polpa di ricci che si trova anche nei supermercati ma il sapore non è lo stesso!!!!)
olio
aglio 2 spicchi tagliati a metà
concentrato di pomodoro
prezzemolo tritato fine

Se avete la fortuna di trovare i ricci freschi (o di andarveli a pescare come faccio io) apriteli a metà facendo attenzione (ma se siete gente di mare sapete come si fà...) estraete la polpa e mettetela da parte in un bicchiere cercando di conservare anche un poco di acqua di mare.
Altrimenti usate la polpa pronta :( .. un vasetto dovrebbe bastare (ma potete usarne anche due).

Mettete a bollire l'acqua per la pasta.
Intanto in una larga padella fate dorare mooolto dolcemente l'aglio con due cucchiai di concentrato di pomodoro. Aggiungete un mestolo di acqua di cottura.
Quando l'aglio è diventato leggermente dorato toglierlo dalla padella e spegnere il fuoco.
Quando l'acqua (ovviamente salata) bolle, versare le bavettine, scolarle al dente e riversarle nella padella.
Riaccendere il fuoco a fiamma viva ma non alta, aggiungere alla pasta la polpa di ricci e ancora un paio di cucchiai di acqua della cottura e amalgamare bene.
Spegnere e servire con sopra un leggero trito di prezzemolo fresco.
Non ci va il formaggio.

_________________
* * *
“Nobody dies a virgin... Life fucks us all.” (Kurt Cobain)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 11/10/2008 - 17:22 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 25/09/2008 - 16:03
Messaggi: 2197
Località: la Grotta di Nereo
Sogliole alla Vernaccia

per 4 persone

4 sogliole
1 albume
un poco di pane grattugiato
prezzemolo tritato
1 bicchiere di vernaccia
sale
pepe

Squamare, sventrare, e lavare i pesci.
Versare in un piatto largo, da portata con i bordi, l'albume con un pizzico di sale (e volendo una presa di pepe).
Sbatterlo con una forchetta (o frusta) per pochi minuti.
Immergere le sogliole e lasciarle dentro per mezz'ora rigirandole ogni tanto.
Mettere in un altro piatto largo il pane grattugiato, strusciarci le sogliole.
Scaldare dell'olio d'oliva in una padella, salare e cuocere i pesci facendoli dorare leggermente.
Toglierle dall'olio e metterle in una pirofila, irrorarle con la vernaccia e ripassarle a fuoco vivace.
Non fare evaporare del tutto il vino e servirle nella stessa pirofila cosparse di prezzemolo tritato.

_________________
* * *
“Nobody dies a virgin... Life fucks us all.” (Kurt Cobain)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 12/10/2008 - 09:52 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 28/05/2007 - 20:43
Messaggi: 17777
ossidianarosa ha scritto:
Saltimbocca di ricotta e patate profumate

300 gr di ricotta
300 gr di patate
pecorino grattugiato (ma va bene anche il parmigiano)
1 uovo
mezza cipollina
salsa di pomodoro fatta con cipolla e basilico
del rosmarino tritato
farina
1 bustina di zafferano

Lessare le patate, pelarle e passarle subito nel passaverdura raccogliendole in una terrina.
Aggiungere la ricotta, l'uovo, qualche cucchiaio di farina per legare il composto e la cipolla tritata fine fine e poi ancora il rosmarino e lo zafferano. Aggiustare di sale e amalgamare con cura. Se l'impasto rimane troppo molle aggiungere un pò di farina.
Con il composto così fatto preparare delle polpettine piccole che andranno cotte in acqua bollente salata per pochi minuti.
Scolarle appena vengono a galla e condirle con il sugo al basilico e il formaggio grattato.



mamma quanto sembra buono questo!

_________________
Immagine

Σ'αγαπο

- disse -


(...Amore mio, Amore mio, Amore mio...)


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 71 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010


Politica sulla Privacy (Cookie & GDPR)