La Torre della Rosa d'Argento

ddd. devil & daimon 's dream
Oggi è 15/08/2020 - 15:13

Tutti gli orari sono UTC [ ora legale ]



Crea il tuo forum GRATIS su GlobalFreeForum.com.



Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 41 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 13/09/2007 - 23:34 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 11/06/2007 - 14:05
Messaggi: 4031
daimon ha scritto:
...arf...arf... :P


'ttento alla panzetta tu! 8)

_________________
"Due cose riempiono il mio cuore di gioia, il cielo stellato sopra di me e la legge morale dentro di me"


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 13/09/2007 - 23:43 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 11/06/2007 - 14:05
Messaggi: 4031
MyrrdinWilt ha scritto:
fossi una donna starei a dieta...


ti vedo già... :lol:

Immagine

_________________
"Due cose riempiono il mio cuore di gioia, il cielo stellato sopra di me e la legge morale dentro di me"


Ultima modifica di Compagna il 14/09/2007 - 00:04, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 14/09/2007 - 00:01 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 11/06/2007 - 14:05
Messaggi: 4031
malastrana ha scritto:
alla prima occasione, tu prepara, ricordati le sarde a beccafico, :lol: :lol: ,
facci sapere o telefona.


intanto che preparo, eccoti la ricetta! :D

Ingredienti per quattro persone
1 kg di sarde fresche grandi
250 g. pane grattugiato
100 g di acciughe sotto sale
100 g di pinoli
200 g di “passulina” (o uvetta passa)
succo di 1 limone
2 cucchiaini di zucchero
olio extra vergine di oliva
origano
foglie d’alloro


Preparazione
Diliscare le sarde, togliendo le teste. Lavarle delicatamente in acqua corrente. Sgocciolare. Nel frattempo, in un tegamino, imbiondire il pane grattugiato con poco olio. Pulire le acciughe dal sale e dalle lische, dopodiché scioglierle in una tazza d’olio tiepido. Amalgamare in quest’olio il pane grattugiato, aggiungendo i pinoli e la passulina (o l’uvetta). Aggiungere il succo di limone, lo zucchero e una presa d’origano.

Rimestare il tutto, aggiungendo olio se l’impasto risultasse troppo denso. Oliare la placca del forno e spolverarla con pangrattato. Riempire le sarde con l’impasto, posizionarle sulla placca vicinissime tra loro, “bloccandole” l’una con l’altra per evitare che si riaprano, formando lunghe file. Interporre tra le singole sarde una foglia d’alloro. Quando la placca sarà stata completata, condire con un filo d’olio e infornare per 15 minuti in forno non troppo caldo.

Varianti
La passulina è ribes nero essiccato, un prodotto tipico siciliano reperibile nelle drogherie palermitane, ma introvabile nel resto d’Italia. Si può tranquillamente sostituire con l’uvetta passa. Nell’impasto si può ridurre la quantità di zucchero e aggiungere qualche goccia di marsala.

Notizie e consigli
Tradizionalmente le sarde a beccafico si mangiano dopo la “caluriedda”: si estrae la teglia dal forno, la si lascia coperta per mezz’ora (effetto caluriedda) e solo allora si servono in tavola.
Pare che il giorno dopo siano ancora più buone… ma nessuno è riuscito a verificarlo, sono così buone che è impossibile avanzarle!



Cita:
altro che buon appetito..........dicono siano piatti afrodisiaci. 8)


sapevo che per l'alto contenuto di fosforo, il pesce stimola il nostro cervello e anche il nostro desiderio.
Ad esempio, i gamberi vivi producono elementi cellulari che sono dei potenti afrodisiaci umani :P



(Uomini...chiù gamberi pì tutti! :lol: )

_________________
"Due cose riempiono il mio cuore di gioia, il cielo stellato sopra di me e la legge morale dentro di me"


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 14/09/2007 - 00:14 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 11/06/2007 - 14:05
Messaggi: 4031
daimon ha scritto:
...e il tonno... che dalle vostre parti... :P


questa è una ricetta che faceva spesso mia madre. Buonissima.

Ingredienti 800 g di tonno in un pezzo solo
400 g di pomodori da sugo
30 g di olio extra vergine d`oliva
foglioline di menta
1/2 bicchiere di vino bianco secco
1 cipolla
1 spicchio d`aglio
sale e pepe

Preparazione
Steccate il tonno con grani di pepe, pezzetti di aglio e foglioline di menta, poi cospargete di sale. Rosolate il tonno nell`olio, poi spruzzatelo di vino e fatelo evaporare. Togliete il tonno dal tegame e mettetevi la cipolla tritata e l`aglio schiacciato, fate imbiondire poi unite i pomodori passati.
Portate a ebollizione e rimettete il tonno nel tegame; portate a termine la cottura a recipiente coperto.
Estraete il tonno e lasciatelo raffreddare, poi affettatelo e servitelo con verdura fresca.



prova questa, se hai coraggio :D

SPAGHETTI con BOTTARGA di TONNO
Ingredienti Per 4 Persone: Spaghetti 400 gr., Bottarga di Tonno Grattugiata 50 gr., Menta, Olio ExtraVergine D'Oliva, Pomodorini, sale q.b. .

Cucinate gli spaghetti con pochissimo sale. In una padella versate l'olio extravergine d'oliva, i pomodorini, la menta, la pasta scolata al dente e la bottarga grattugiata. Mescolare tutto aggiungendo acqua di cottura e riscaldare nella padella per circa un minuto e servite.

_________________
"Due cose riempiono il mio cuore di gioia, il cielo stellato sopra di me e la legge morale dentro di me"


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 14/09/2007 - 00:18 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 11/06/2007 - 14:05
Messaggi: 4031
daimon ha scritto:
Raduno a Catania? :D


ad una condizione :gamberi VIVI a pranzo colazione e cena! :D

_________________
"Due cose riempiono il mio cuore di gioia, il cielo stellato sopra di me e la legge morale dentro di me"


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 14/09/2007 - 02:44 
Non connesso
Site Admin
Avatar utente

Iscritto il: 28/05/2007 - 15:17
Messaggi: 70426
Località: La Torre della Rosa d'Argento
Adoro la bottarga! :D


Sulla panzetta... :evil:

_________________
Si vis amari, ama.

ImmagineImmagine®Immagine


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 24/11/2007 - 01:38 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 11/06/2007 - 14:05
Messaggi: 4031
a gentile richiesta riprendo a postare altre ricette della cucina tipica siciliana :P


Sedanini con pesce spada e melanzane

Dosi per 4 persone:

500 grammi di sedanini

300 grammi di pesce spada a fette sottili

1 melanzana

2 pomodori

2 spicchi d’aglio interi

½ bicchiere di vino bianco

10 foglie di menta

1 mazzetto di prezzemolo tritato

Olio d’oliva

Sale e pepe


Tagliate a dadini la melanzana, soffriggetela nell’olio caldo, toglietela dal fuoco e lasciatela insaporire con la menta. Spellate i pomodori, tagliateli a pezzi e fateli soffriggere in un tegame con l’olio insieme con l’aglio intero, il sale, il pepe ed il prezzemolo.

Tagliate le fette di pesce spada a quadrucci, metteteli nel tegame, irrorando col vino e lasciateli cuocere a fuoco basso per 20 minuti circa. Lessate i sedanini, scolateli al dente, conditeli con il sugo del pesce spada e le melanzane e serviteli.

_________________
"Due cose riempiono il mio cuore di gioia, il cielo stellato sopra di me e la legge morale dentro di me"


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 24/11/2007 - 01:40 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 11/06/2007 - 14:05
Messaggi: 4031
Calamari ripieni

il ripieno classico siciliano per calamari è costituito da mollica di pane, aglio, olio, prezzemolo e formaggio, oltre ai tentacoli tritati.


Dosi per 4 persone:

4 calamari freschi da 250 grammi ciascuno

3 acciughe diliscate

250 grammi di pan grattato

2 cucchiai di pinoli sgusciati

1 spicchio d’aglio tritato finemente

2 cucchiai di uva passa

2 cucchiai di capperi salati

1 mazzetto di prezzemolo

Olio d’oliva extravergine

Sale e pepe

Ammorbidite in un pentolino con poca acqua tiepida le acciughe. In una padella tostate il pan grattato. Pulite bene i calamari, svuotateli, tritate i tentacoli e soffriggeteli in una padella con l’olio. Unitevi le acciughe, i pinoli, l’uva passa, i capperi, il pan grattato, l’aglio, il prezzemolo tritato e il sale. Dopo qualche secondo togliete dal fuoco e mescolate bene per amalgamare il tutto. Riempite poi i calamari con il composto e chiudeteli alla punta con uno stuzzicadenti, in modo che il ripieno non fuoriesca. Sistemateli in una pirofili unta con l’olio, salateli, pepateli, irrorateli con olio e metteteli in forno per circa 30 minuti. Serviteli ben caldi.

_________________
"Due cose riempiono il mio cuore di gioia, il cielo stellato sopra di me e la legge morale dentro di me"


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 03/12/2007 - 20:18 
Non connesso
Site Admin
Avatar utente

Iscritto il: 28/05/2007 - 15:17
Messaggi: 70426
Località: La Torre della Rosa d'Argento
Caponata

(ottimo mix di verdure che si presta a tante interpretazioni, antipasto, contorno, sugo per la pasta)

Dosi per 4-6 persone

Ingredienti

Melanzane medie - 4
Gambi di sedano - 6
Cipolle - 2
Pomodori maturi - 5
Olive verdi snocciolate - 150g
Capperi sotto sale - 1 cucchiaio
Zucchero - 1 cucchiaio
Aceto di vino rosso - 1/4 di bicchiere
Olio d'oliva - 1/2 bicchiere
Basilico fresco
Sale e pepe macinato fresco (o peperoncino)


Tempi:
preparazione: 20 minuti
più il tempo per togliere l'amaro alle melanzane
cottura: 30 minuti




Ricetta tradizionale

Lavare le melanzane e tagliarle a tocchetti lasciando la buccia. Metterle, dopo averle salate, in uno scolapasta, per far scolare l'acqua amara (circa un'ora). Risciacquarle e asciugarle bene con carta assorbente da cucina o con un panno.
Nel frattempo pulire e lavare il sedano; tagliarlo trasversalmente in pezzi e farlo bollire per circa 10 minuti; scolarlo accuratamente.
Pelare i pomodori, eliminare i semi e tagliarli in pezzetti.
Tagliare a metà le olive.
Lavare accuratamente i capperi.
Affettare finemente le cipolle.
Scaldare l'olio in una grossa padella e far friggere le melanzane per circa 3 minuti o finché non si siano ben dorate. Rimuoverle con un cucchiaio forato e metterle da parte. Nello stesso olio far soffriggere le cipolle e il sedano; aggiungere, poi, i pomodori, le olive e i capperi. Regolare di sale e di pepe (o peperoncino) e cuocere a fuoco basso per circa 5 minuti. Aggiungere le melanzane e cuocere per altri 10-15 minuti, mescolando 4 o 5 volte delicatamente. Cospargere lo zucchero e versare l'aceto. Cuocere per altri 3-4 minuti. Guarnire col basilico.
Si serve tiepida o fredda

Suggerimenti

Questo piatto, vera ricetta della tradizione culinaria siciliana, può essere servito come contorno o come piatto unico (soprattutto d'estate). Si può servire anche come antipasto freddo. È ottimo per condire la pasta; in questo caso però la salsa si deve addensare di più.
Si possono usare anche altre verdure come zucchini o peperoni.

_________________
Si vis amari, ama.

ImmagineImmagine®Immagine


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 03/12/2007 - 23:11 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 11/06/2007 - 14:05
Messaggi: 4031
daimon ha scritto:

Ingredienti

Melanzane medie - 4
Gambi di sedano - 6
Cipolle - 2
Pomodori maturi - 5
Olive verdi snocciolate - 150g
Capperi sotto sale - 1 cucchiaio
Zucchero - 1 cucchiaio
Aceto di vino rosso - 1/4 di bicchiere
Olio d'oliva - 1/2 bicchiere
Basilico fresco
Sale e pepe macinato fresco (o peperoncino)


io aggiungo anche i peperoni e le patate tagliati a tocchetti.

per il resto, è tale e quale alla mia :wink:

ps. fredda è ottima.

_________________
"Due cose riempiono il mio cuore di gioia, il cielo stellato sopra di me e la legge morale dentro di me"


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 19/04/2008 - 08:46 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 28/05/2007 - 20:43
Messaggi: 17777
Boss e sheva... aspettiamo voi!

:D

_________________
Immagine

Σ'αγαπο

- disse -


(...Amore mio, Amore mio, Amore mio...)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 19/04/2008 - 09:08 
Non connesso
Site Admin
Avatar utente

Iscritto il: 28/05/2007 - 15:17
Messaggi: 70426
Località: La Torre della Rosa d'Argento
come antipasto..
Sarde a beccafico
Sono generalmente presenti presso tutte le friggitorie palermitane e rappresentano uno dei piatti maggiormente tipici della cucina siciliana. Non è da considerarsi necessariamente come un antipasto, ma al pari delle panelle, dei cazzilli, delle arancine può costituire un piatto singolo. Naturalmente presso le trattorie siciliane le sarde a beccafico vengono proposte come un gradevole antipasto. Gli ingredienti: per 4 persone, sono: gr. 800 di sarde fresche - 50 gr. pecorino - aglio - prezzemolo - 2 uova - aceto di vino - pangrattato – succo di limone o in alcune varianti anche succo d'arancia- olio d'oliva - sale e pepe. Il procedimento: prendere le sarde diliscarle e lavarle. Una volta asciugate, posarle in una terrina insieme e lasciarle marinare per 2 ore con l'aceto. Sgocciolarle ed aprirle in un piatto per inserirvi un composto ottenuto con il formaggio mescolato con poco pangrattato, 2 spicchi d'aglio e prezzemolo tritati, poco succo di limone o arancia, sale e pepe. Chiuderle bene, magari premendole tra le mani e passarle nell'uovo battuto e nel pangrattato. Friggerle in abbondante olio caldo, facendole dorare da ambo le parti. Scolarle ben dorate e servirle con spicchi di limone o d'arancia già fredde

_________________
Si vis amari, ama.

ImmagineImmagine®Immagine


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 19/04/2008 - 09:08 
Non connesso
Site Admin
Avatar utente

Iscritto il: 28/05/2007 - 15:17
Messaggi: 70426
Località: La Torre della Rosa d'Argento
di primo.....

Pasta c'anciuova
pasta c'anciuova - Alla base di questa nota ricetta vi sono le acciughine salate e la mollica di pane grattugiata e tostata in padella. Gli ingredienti per sei persone sono: 500 gr di bucatini, 8 acciughe deliscate, 100 grammi di pangrattato, 2 spicchi d'aglio, olio d'oliva extravergine, sale, un mazzetto di prezzemolo, 150 gr di salsa di pomodoro. Preparazione: Mettere una padella sul fuoco con l'olio e fare soffriggere l'aglio schiacciato, aggiungere la salsa di pomodoro e fare cuocere a fuoco moderato per 10 minuti circa. A parte fare sciogliere le acciughe in una padella, dopo aver fatto riscaldare un po' d'olio e lavorarle con la forchetta finchè non si sono ridotte ad una crema. Unirvi la salsa di pomodoro. Mescolare per qualche minuto e spegnere il fuoco. In un'altra padella tostare il pan grattato. Lessare i bucatini in acqua salata, scolarli al dente e condirli. Aggiungere il prezzemolo tritato e sistemarli in piatto di portata. Spolverare infine con il pangrattato tostato.

_________________
Si vis amari, ama.

ImmagineImmagine®Immagine


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 19/04/2008 - 09:09 
Non connesso
Site Admin
Avatar utente

Iscritto il: 28/05/2007 - 15:17
Messaggi: 70426
Località: La Torre della Rosa d'Argento
per secondo..

Calamari fritti
Per preparare uno dei piatti di pesce più appetitosi non occorre una grande perizia, ma solo del pesce veramente fresco e di ottima qualità. Una volta procurato – in Sicilia occorre che i gamberi siano rigorosamente rossi- pulite e sgusciate i gamberi eliminandone la testa, o lasciandola, in relazione al gradimento degli ospiti. (Infatti in molte località siciliane, si gradisce molto anche l'interno della testa). Lavare e pulire l'interno dei calamari, avendo cura di estrarre la spina dorsale, sflilandola dalla parte superiore vicina alla testa. Preparate in un piatto la farina adatta alla frittura del pesce. In genere è di rimacino. Passatevi i pesci, i gamberi con la buccia e i calamari tagliati ad anelli, ma solo dopo averli fatti accuratamente scolare dell'acqua in eccesso. Friggete in olio – meglio se d'oliva- ben caldo e posate la frittura sopra una carta in modo che essa possa assorbire l'olio in eccesso. Spruzzare con qualche goccia di limone e salare q.b. Servire caldi, dopo avere tolto la carta ormai piena dell'olio in eccesso.

_________________
Si vis amari, ama.

ImmagineImmagine®Immagine


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 19/04/2008 - 09:09 
Non connesso
Site Admin
Avatar utente

Iscritto il: 28/05/2007 - 15:17
Messaggi: 70426
Località: La Torre della Rosa d'Argento
contorno

Parmigiana di melanzane
La parmigiana di melanzane è un piatto che si può considerare unico per le sue proprietà nutritive. è la sublimazione della melanzana. Si tratta di una ricetta tipicamente mediterranea perché è diffusa con alcune consistenti varianti in tutta l'area del sud A Palermo si propone in modo semplice e ha come ingredienti: melanzane,pomodoro fresco passato, cipolle, basilico,parmigiano,olio, sale. La preparazione: Tagliare a fette le melanzane e friggerle in olio abbondante. Preparare a parte la salsa con i pomodori, la cipolla e il basilico. In una teglia fare degli strati di salsa alternati a strati di melanzane e per ultimo uno strato di salsa cosparso di parmigiano e qualche foglia di basilico. Passare in forno per venti minuti circa. Una variante prevede anche l'aggiunta di strati di frittata e prosciutto.

_________________
Si vis amari, ama.

ImmagineImmagine®Immagine


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 41 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010


Politica sulla Privacy (Cookie & GDPR)