La Torre della Rosa d'Argento

ddd. devil & daimon 's dream
Oggi è 13/08/2020 - 04:10

Tutti gli orari sono UTC [ ora legale ]



Crea il tuo forum GRATIS su GlobalFreeForum.com.



Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 1 messaggio ] 
Autore Messaggio
MessaggioInviato: 28/09/2011 - 04:09 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 20/12/2008 - 07:01
Messaggi: 16350
Località: La Città Eterna
Se il treno non parte o fa ritardo. Ecco la guida al risarcimento del danno
di Saverio De Luca
Per chi rinuncia al viaggio o sopporta i ritardi, ecco come farsi rimborsare il biglietto e ottenere i bonus



Incendi, ritardi e affluenze alle stelle per le partenze estive: questo non è certamente un buon momento per le ferrovie italiane, ma rischia di esserlo ancora meno per chi, del servizio offerto, ne usufruisce tutti i giorni per lavoro, impegni ed esigenze delle più svariate forme. Mentre le associazioni dei consumatori si organizzano per muovere una class action contro i disagi causati dal rogo della stazione Tiburtina di Roma, per chi avesse subito un danno o per chi semplicemente non ha potuto usufruire del titolo di viaggio per cause di forza maggiore ed a lui non imputabili, ecco il vademecum per ottenere il rimborso del biglietto e delle spese sostenute a causa dell’attesa.

Ritardo accumulato durante il viaggio. E' possibile, in questo caso, chiedere un rimborso del 25% per un ritardo compreso tra 60 e 119 minuti, o del 50% se il ritardo supera i 120 minuti. Che venga rilasciato un ‘bonus’ valido per l'acquisto di un nuovo biglietto entro 12 mesi o un'indennità in denaro, la scelta è del viaggiatore. Tale indennità prevista per viaggi con treni AV, ES*, ES* city, IC, ICN ed Espressi (posti a sedere, cuccette, VL, Excelsior ed Excelsior E4, auto/moto al seguito), treni Italia-Svizzera o Eurocity o Euronight (solo posti a sedere) per il percorso nazionale.

Attenzione: nel rimborso non sono calcolate le spese aggiuntive, come, ad esempio, le commissioni applicate dalle agenzie di viaggio.

Ritardata partenza.In caso di ritardo superiore a 60 minuti, prevedibile prima della partenza ma con il biglietto già acquistato si può optare o per il rimborso del prezzo del biglietto senza alcuna trattenuta sia per la parte di viaggio non ancora effettuato che per l'intero viaggio; oppure per il proseguimento del viaggio verso la destinazione finale con servizi sostitutivi messi eventualmente a disposizione o con il primo treno utile di categoria pari o inferiore.

Pasti, bevande e il rimborso dell'hotel. Il viaggiatore ha diritto a pasti e bevande in quantità ragionevole se sono disponibili sul treno o in stazione e se possono essere ragionevolmente forniti. Nel caso in cui non potesse continuare il viaggio nello stesso giorno per ritardo, è previsto anche diritto al pernottamento con trattamento di qualità media ed al rimborso delle spese necessarie per informare i familiari del ritardo nell'arrivo.

Biglietto non utilizzato. Il rimborso integrale (cioè senza alcuna trattenuta) è previsto per una delle seguenti cause:
1. quando la partenza del treno è ritardata di un almeno un'ora;
2. quando il viaggio, per ordine dell'autorità pubblica, viene fermato;
3. se la carrozza cuccetta o VL o Excelsior o il servizio auto/moto al seguito integrati nel biglietto vengono soppressi;
4. quando il posto prenotato non è effettivamente disponibile o quando, per esigenze di servizio non prevedibili, il materiale utilizzato per il treno prenotato è diverso da quello della categoria cui appartiene il treno programmato o mancano i posti di prima classe ;
5. nel caso di assegnazione di posto cuccetta, VL ed Excelsior diverso da quello indicato sul biglietto o nel caso di mancanza di coperte o lenzuola;
6. nel caso vi sia ritardata consegna del titolo di viaggio acquistato sul sito e tramite il Call Center (numero a pagamento).

Biglietto parzialmente non utilizzato. Il costo del biglietto può anche essere rimborsato solo in parte e cioè quando:
1. la continuazione del viaggio è impedita da ordine dell'autorità pubblica, dall'interruzione della linea, dalla soppressione del treno, dalla mancata coincidenza causata dal ritardo di un treno del servizio nazionale e l'arrivo nella destinazione finale si prevede inferiore a 60 minuti e non si intende servirsi dei mezzi sostitutivi messi a disposizione;
2. sulla base dell'esperienza di Trenitalia è oggettivamente prevedibile che il ritardo dell'arrivo nella destinazione finale prevista nel contratto di trasporto sia superiore a 60 minuti rispetto all'orario previsto e tnon si intenda proseguire il viaggio utilizzando mezzi alternativi;
3. per esigenze di servizio non prevedibili, il materiale utilizzato per il treno prenotato è diverso da quello della categoria cui appartiene il treno programmato o mancano i posti di prima classe oppure quando il servizio cuccetta o VL o Excelsior acquistato non sia disponibile per causa imputabile a Trenitalia.

Ecco come e dove richiedere il rimborso. Per quanto riguarda il rimborso integrale del biglietto, è possibile rivolgersi alla biglietteria di stazione al momento in cui si è verificato l'impedimento al viaggio. Il rimborso parziale del biglietto si può invece chiedere:
1.presso la biglietteria di stazione al momento in cui in cui si è verificato l'impedimento alla prosecuzione del viaggio;
2. presso la biglietteria della stazione di arrivo, subito dopo la discesa dal treno, quando la classe o la categoria di treno utilizzata è inferiore a quella indicata sul tuo biglietto o quando il servizio cuccetta, VL o Excelsior acquistato non è disponibile per causa di Trenitalia. Nel caso in cui il biglietto sia stato acquistato sul sito o tramite il Call Center (numero a pagamento) e non ancora ritirato oppure si tratta di biglietto ticketless, si può chiedere il rimborso integrale senza trattenute telefonando al Call Center o inviando una e-mail a rimborsi@trenitalia.it, indicando il codice identificativo di prenotazione (PNR); il rimborso parziale senza trattenute, può essere anche ottunuto esclusivamente telefonando al Call Center.

Attenzione, l'indennità non è prevista se si era a conoscenza del ritardo prima dell'acquisto del biglietto;
1. se al momento dell'acquisto del biglietto si era informati del ritardo (informazione diffusa tramite media, in stazione e sul sito prima dell'acquisto del biglietto);
2. se il ritardo nell'ora di arrivo prevista proseguendo il viaggio su un servizio diverso o in base ad un percorso alternativo è inferiore a 60 minuti;
3. se il ritardo è dovuto a scioperi o a lavori in linea programmati di cui il viaggiatore era adeguatamente informato;
4. se il ritardo è dovuto a responsabilità del viaggiatore (per esempio inosservanza dei tempi di cambio dei treni, attesa sul marciapiede sbagliato e così via) o a circostanze esterne all'attività ferroviaria (catastrofi naturali come tempeste, inondazioni, smottamenti, frane) o a comportamenti di terzi (manifestanti sui binari, suicidio, incidente a passaggio a livello, uso improprio del freno di emergenza, interventi dell'autorità di polizia o doganali).




http://canali.kataweb.it/kataweb-consum ... asseggeri/

_________________
Immagine


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 1 messaggio ] 

Tutti gli orari sono UTC [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010


Politica sulla Privacy (Cookie & GDPR)