La Torre della Rosa d'Argento

ddd. devil & daimon 's dream
Oggi è 15/08/2020 - 05:39

Tutti gli orari sono UTC [ ora legale ]



Crea il tuo forum GRATIS su GlobalFreeForum.com.



Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 431 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5 ... 29  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Myrrdin Wilt
MessaggioInviato: 25/06/2007 - 22:07 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 30/05/2007 - 14:25
Messaggi: 13276
Località: ...fuori dal suo cuore...
26 maggio 07

Ci sono cose che non sai come descrivere. Ci sono sentimenti, emozioni e situazioni, che non riesci a controllare, a nemmeno a definire.
Da alcuni anni a questa parte, in me son successe tante cose, tante, che mi hanno frastornato, in alcuni casi, indebolito.
Il myrr da molti conosciuto si è perso.
Poi, uno spiraglio, una ragione di lottare; mal compresa, da parte mia, e tutt’ora da “risistemare” dentro di me. Una cosa meravigliosa, una cosa che non posso e non voglio descrivere: è mia!
Ma una cosa che…non ho saputo gestire; raccogliere; non ho saputo imparare.
Nemmeno ho saputo “essere”, forse nemmeno dare in cambio ciò che è stato dato a me.

Un mondo colorato. Ed è un eufemismo.
....e tu mi hai chiesto "come mai questa rabbia, Luca...."
Risultato:
ho commesso degli errori, per paura, ho creduto di saper ancora fare, ma non avevo più la forza da tempo…e sono “inciampato”, lasciando cadere qualcosa di grande, lasciando cadere anche me stesso. Non è giusto. Non è giusto non solo verso me, ma soprattutto verso coloro che hanno bisogno di me, che han creduto in me e per coloro che ancora ci credono, e so che c’è chi crede ancora in me.
Gli ultimi giorni mi han trovato ancora più stanco, ma son riuscito a vivere ancora una emozione indescrivibile, una emozione speciale…per poco condivisa…
Il ricordo è impresso, in modo indelebile, nel mio cuore: nulla e nessuno mai lo scalzerà.

Ora:
ora ho deciso di riposare, di riordinare le idee e cercare di ricominciare. Di risalire.
Mi ci vorrà tempo, mi ci vorranno certezze, valori ed ideali che ho messo da parte, ma ancora esistono: vanno solo rispolverati.
Piano piano, senza fretta; senza un pezzo di cuore…in mani sicure.

_________________
Non vivo per qualcosa che finisce già domani.
l'amore è solo sabbia tra le mani...
..vivo al peccato, a me morendo vivo.
ווייַפאַרער
Chiunque abbia amato porta una cicatrice...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 25/06/2007 - 22:13 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 28/05/2007 - 21:11
Messaggi: 9596
Località: La Torre della Rosa d'Argento
Immagine

_________________
Immagine

Tu vedi cose che esistono
e ti chiedi: perché?

Io sogno cose mai esistite
e mi chiedo: perché no?

(G.B.Shaw)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 25/06/2007 - 22:15 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 30/05/2007 - 14:25
Messaggi: 13276
Località: ...fuori dal suo cuore...
maia...
posso posare un bacio sulla tua gota?...
piano...

myrr

_________________
Non vivo per qualcosa che finisce già domani.
l'amore è solo sabbia tra le mani...
..vivo al peccato, a me morendo vivo.
ווייַפאַרער
Chiunque abbia amato porta una cicatrice...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 26/06/2007 - 06:04 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 28/05/2007 - 21:11
Messaggi: 9596
Località: La Torre della Rosa d'Argento
Immagine

nGiorno Myrr Immagine

_________________
Immagine

Tu vedi cose che esistono
e ti chiedi: perché?

Io sogno cose mai esistite
e mi chiedo: perché no?

(G.B.Shaw)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 26/06/2007 - 12:07 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 30/05/2007 - 14:25
Messaggi: 13276
Località: ...fuori dal suo cuore...
ciao bambola...

mrr

_________________
Non vivo per qualcosa che finisce già domani.
l'amore è solo sabbia tra le mani...
..vivo al peccato, a me morendo vivo.
ווייַפאַרער
Chiunque abbia amato porta una cicatrice...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 26/06/2007 - 17:21 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 07/06/2007 - 16:55
Messaggi: 12875
Un pensiero.....Maia, che essere misterioso, forse imperscrutabile.....

_________________
Non nobis, Domine, sed nomine Tuo da gloriam
"Mi chiamo Massimo e avrò la mia vendetta.
In questa vita o nell'altra."
Immagine


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Mattia
MessaggioInviato: 26/06/2007 - 18:07 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 30/05/2007 - 14:25
Messaggi: 13276
Località: ...fuori dal suo cuore...

Mattia

son 15 gg che vivo qui, in questo ospedale, dove ti sto aspettando...
tua mamma trepida e trema...è gonfia, stanca...ma le brillano gli occhi...
tempi passati...
poi...di corsa, in sala!! tu luca non puoi entrare...ma dentro ci sono persone fidate...
aspetto....



aspetto.....



eccoti! mi passi davanti, piccolo, fragile...i capelli neri, riccioli, da imperatore romano; il nasino a patata, quasi trasparente..."fermati un momento"
-non si può...-

cammino incorridoio...aspetto dalla sala...
aspetto dalla culla...

mi cerca l'ostetrica, non si è ancora cambiata
"mi dia un nome per il bambino, per favore"
-non so, cosi alla sprovvist..si aveva un'idea...posso aspettare lei?..."

quello sguardo, quel tono, quella domanda...
"per favore...un nome...uno qualsiasi...breve..."
espiro "Mattia" (dono di Dio)

tua mamma esce, sconvolta, dolorante, delirante
"non mi hanno ricucita!!
mi grida dalla barella, con la fiala di morfina attaccata al braccio...
mio Dio...che ti hanno fatto...

finalmente mi fanno entrare da te: sei piccolo...in una culla termica
"ha problemi di circolazione, non si scalda"
ti guardo...un cencio di diafano cordone ombelicale...
ultimo ricordo di una Casa calda e protetta...
ma non ultimo legame con la mamma.
mai provata una emozione cosi.
introduco la mano nella culla,
la pediatra non mi toglie gli occhi da dosso...
ti accarezzo...piccolo, tenero, dolce pezzo del mio cuore...
vorrei stringerti a me...non posso...
ha un rene solo
è ipospadico
ha il sangue troppo spesso...
popoi...
inoltre...
da considerare...
teniamo conto che...

10 gg cosi...logorio

tua mamma trema, non crede che sei nato, che sei normale...solo fragile...fragilissimo: un colpo di vento e...

cerco di descriverti, cerco di sirle come sei, colore, odore, rumore, sapore...tutto quello che ho potuto "rubare"

lalla fine, chiedo alla pediatra: lei non può muoversi, vorrebbe vederlo...

lo portano in una cullina, piccola, coperto, in modo che la madre lo possa abbracciare; perchè non lo stringi al petto?...
è cosi debole che non ha la forza di nutrirsi...


son passati ormai più di quattro anni...è solo un ricordo...
ora, attila, al tuo confronto, era un costruttore....
ci siamo divertiti, tanto: abbiamo guìiocato, riso, corso, mangiato, litigato...

ti amo, piccolo mio..

myrr

_________________
Non vivo per qualcosa che finisce già domani.
l'amore è solo sabbia tra le mani...
..vivo al peccato, a me morendo vivo.
ווייַפאַרער
Chiunque abbia amato porta una cicatrice...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 26/06/2007 - 18:38 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 28/05/2007 - 20:43
Messaggi: 17777
AMORE:

Immagine


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 26/06/2007 - 18:48 
Non connesso
Site Admin
Avatar utente

Iscritto il: 28/05/2007 - 15:17
Messaggi: 70426
Località: La Torre della Rosa d'Argento
carlomagno ha scritto:
Un pensiero.....Maia, che essere misterioso, forse imperscrutabile.....



Trasparente come acqua di fonte, complessa come un labirinto. :wink:

_________________
Si vis amari, ama.

ImmagineImmagine®Immagine


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 26/06/2007 - 18:57 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 30/05/2007 - 14:25
Messaggi: 13276
Località: ...fuori dal suo cuore...
rabbia...

Immagine

myrr

_________________
Non vivo per qualcosa che finisce già domani.
l'amore è solo sabbia tra le mani...
..vivo al peccato, a me morendo vivo.
ווייַפאַרער
Chiunque abbia amato porta una cicatrice...


Ultima modifica di MyrrdinWilt il 02/10/2007 - 22:50, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 27/06/2007 - 07:09 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 28/05/2007 - 21:11
Messaggi: 9596
Località: La Torre della Rosa d'Argento
Immagine

_________________
Immagine

Tu vedi cose che esistono
e ti chiedi: perché?

Io sogno cose mai esistite
e mi chiedo: perché no?

(G.B.Shaw)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 07/07/2007 - 07:35 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 30/05/2007 - 14:25
Messaggi: 13276
Località: ...fuori dal suo cuore...
Esistono persone nelle nostre vite che ci rendono felici per il semplice caso di avere incrociato il nostro cammino. Alcuni percorrono il cammino al nostro fianco, vedendo molte lune passare, gli altri li vediamo appena tra un passo e l'altro. Tutti li chiamiamo amici e ce sono di molti tipi. Talvolta ciascuna foglia di un albero rappresenta uno dei nostri amici. Il primo che nasce è il nostro amico Papà e la nostra amica Mamma, che ci mostrano cosa è la vita. Dopo vengono gli amici Fratelli, con i quali dividiamo il nostro spazio affinché possano fiorire come noi.
Conosciamo tutta la famiglia delle foglie che rispettiamo e a cui auguriamo ogni bene. Ma il destino ci presenta altri amici i quali non sapevamo avrebbero incrociato il nostro cammino. Molti di loro li chiamiamo amici dell'anima, del cuore. Sono sinceri, sono veri. Sanno quando non stiamo bene, sanno cosa ci fa felici.
E alle volte uno di questi amici dell'anima si installa nel nostro cuore e allora lo chiamiamo innamorato. Egli da luce ai nostri occhi, musica alle nostre labbra, salti ai nostri piedi. Ma ci sono anche quegli amici di passaggio, talvolta una vacanza o un giorno o un'ora. Essi collocano un sorriso nel nostro viso per tutto il tempo che stiamo con loro. Non possiamo dimenticare gli amici distanti, quelli che stanno nelle punte dei rami e che quando il vento soffia appaiono sempre tra una foglia e l'altra.
Il tempo passa, l'estate se ne va, l'autunno si avvicina e perdiamo alcune delle nostre foglie, alcune nascono l'estate dopo, e altre permangono per molte stagioni
Ma quello che ci lascia felici è che le foglie che sono cadute, continuano a vivere con noi, alimentando le nostre radici con allegria. Sono ricordi di momenti meravigliosi di quando incrociarono il nostro cammino. Ti auguro, foglia del mio albero, pace amore fortuna e prosperità. Oggi e sempre... semplicemente perché ogni persona che passa nella nostra vita è unica. Sempre lascia un poco di se e prende un poco di noi. Ci saranno quelli che prendono molto, ma non ci sarà chi non lascia niente. Questa è la maggior responsabilità della nostra vita e la prova evidente che due anime non si incontrano per caso.


(myrr)

_________________
Non vivo per qualcosa che finisce già domani.
l'amore è solo sabbia tra le mani...
..vivo al peccato, a me morendo vivo.
ווייַפאַרער
Chiunque abbia amato porta una cicatrice...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: la mia città
MessaggioInviato: 07/07/2007 - 07:50 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 30/05/2007 - 14:25
Messaggi: 13276
Località: ...fuori dal suo cuore...
Il centro, fisico, economico e sociale di Alessandria, è sempre stato "la piazzetta"; uno slargo triangolare, con il vertice diretto a Nord;
Piazza della Lega Lombarda, con l'obelisco dove sono incisi i nomi degli alessandrini presenti sul carroccio.
Ero bambino quando il nonno mi portò in quel "centro commerciale"
ogni gg della settimana, al mattino, c'era un mercato diverso: in poche ore si vendevano staie di grano, quintali di farina, e, nel caso del nonno, animali da macello.
l'idioma era principalmente l'Italiano, con contratti "segreti" fatti in dialetto locale stretto, di difficile comprensione ai paesi limitrofi, era tutto un sussurrare e stringersi la mano.
dal 1807 a deliziare il palato dei cittadini, e non solo, l'antica gelateria "Cercenà", situata sulla base del triangolo, con le porte aperte verso la Sinagoga. sui lati, un bar, un cinema, due banche.
Al pomeriggio erano le famiglie che regnavano sovrane, con chieccherii e bambini che corrono; la sera...be, il commercio era diverso, ma la zona era tranquilla. prima arrivava la "crema" della città, vestiti firmati, persone agiate, snob, che aspettavano, spesso, i "commercianti" della notte, i reietti.
non era pericoloso, però, bastava passare largo: al massimo rischiavi due urla e una spinta, ma non correvi rischi.
c'era comunque un codice, si rispettava il territorio, i troppo piccoli venivano protetti anche dai "cattivi".
mai ho vuto paura di quel luogo riservato.
sulla viuzza laterale una luce indica la porta di un ba, un bar dove le donne non le lasciano entrare, è indecoroso, ma fuori c'è una poltrona: a volte vanno a cercare il marito, e devono attndere comode.
nel bar c'è di tutto: biliardo, carte, flipper, e scacchi; io andavo per quelli. giocavo con "il professire" mai saputo in cosa. questi era cosi avaro, che per non stazzonare i pantaloni, li lasciava al guardaroba, e girava il bar in mutande a mezza coscia....
se non lo salutavo per primo, mi sgridava: "me l'ajo i cavì bionc!"

oggi sono in piazzetta con Mattia: il gelato ha ancora la sua leggenda, e la giornata invitante...
be'...mi guardo intorno, come non facevo da tempo.
il perimetro della Sinagoga è violentato da vetrine illuminate, il patio della piazza invaso dai tavolini dei bar, il monumento non è di facile lettura, per il suo originale...i graffiti spray portano scritte non proprio decorose...il traffico pedonale è sempr eimmenso, le bancarelle sempre presenti.
Qualcosa è cambiato, però...si, son pannsati una 'ntina d'anni.

tra le prime cose che mi arrivano all'orecchio, vi sono le parole, incomprensibili, dei passanti...non solo non è dialetto locale, ma nemmeno un qualunque dialetto Italiano! proprio non è figlio del vernacolese!
osservo, forse per la prima volta, la gente intorno: i lineamenti, quei lineamenti per cui Lombroso scrisse le sue - erronee o meno- tesi sulla fisionomia...
il bar ha chiuso da anni....
aspiro l'odore della piazzetta: chi mi conosce, sa che sono capace.
non è più il suo odore...stringo la manina di Mattia, quasi a fargli male, e lo porto lontano: siamo stranieri, stranieri in casa...

non sono razzista. trovo giusto che ognuno guadagni il suo spazio, la sua libertà. ma mi son sentito a disagio.
amavo, da ragazzo, percorrere il corso sino in piazzetta, giungere come un piccolo eroe al raduno dei coetanei, trovare il mio gruppetto, rasentare "quelli balordi" come un temerario, unirmi a coloro che...avevano il loro spazio, delimitato da un confine invisibile, che nessuno avrebbe superato.
oggi quel confine non è più. la sicurezza non è più. il modo di parlare, la prepotenza, la spavalderia e l'ineducazione regnano sovrane, tra un gruppo di persone, principalmente maschili, che delimitano i cammimnamenti, facendo lala al tuo passare, osservandoti, forse valutando quanto puoi avere in tasca.
senti gli occhi addosso, capisci che il brusio è diretto a te, e ti rendi conto di una cosa: i tuoi concittadini sono nelle vie laterali, quelle, un tempo, dei reietti...

myrr

_________________
Non vivo per qualcosa che finisce già domani.
l'amore è solo sabbia tra le mani...
..vivo al peccato, a me morendo vivo.
ווייַפאַרער
Chiunque abbia amato porta una cicatrice...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: (censura>)
MessaggioInviato: 13/07/2007 - 23:44 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 30/05/2007 - 14:25
Messaggi: 13276
Località: ...fuori dal suo cuore...
...dove lo dico...COME lo dico...
cosa èrovo adesso...perchèé? perchè?
ero li, nela mia finta serenità, a fingere di stare bene, di essere tranquillo...
avevo, ho sempre voglias di sapere...
come stai?
non posso, lo sai, non posso chiederlo.
Dio, che male...anche se sono riuscito a darmi una rtagione, anche se sono riuscito a farne un moivo di crescere, di vivere...
sto bene: mi manchi da morire||| ma sto bene. vorrei si potesse, una volta, parlare di tutto. vorrei esserne capace.
vorrei fare un passo senza chiedermi "tu coisa ne pensi?" non lo saprò mai...
non sono autonomo: mi illudo.
non sono libero, no.
hai sempre un pezzo del mio cuore, sei sempre dominante nel mio cuore, sempre...quando appari mi manca il respiro...ma non posso.
posso solo chiudere questa pagina, rannicchiarmi, girarmi verso il muro ...
piangere.
mi hai sentito, si. si, ero io...
stanotte, da solo, piangerò come quella notte
ma stanotte, sarò solo...nessuno mi chiederà perchè piango...ma lo sai.

oltre l'ultimo respiro, io, sarò ancora innamorato di te...e la mia anima vagherà senza meta, non sapendo se sperare di incontrarti, o di seppellirsi sotto il tuo silenzio...
Dio, dammi la forza, oppure, prenditi tutto.

myrr

_________________
Non vivo per qualcosa che finisce già domani.
l'amore è solo sabbia tra le mani...
..vivo al peccato, a me morendo vivo.
ווייַפאַרער
Chiunque abbia amato porta una cicatrice...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 09/08/2007 - 00:14 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 30/05/2007 - 14:25
Messaggi: 13276
Località: ...fuori dal suo cuore...
Io non devo scordare
che il cielo
fu in me.

_________________
Non vivo per qualcosa che finisce già domani.
l'amore è solo sabbia tra le mani...
..vivo al peccato, a me morendo vivo.
ווייַפאַרער
Chiunque abbia amato porta una cicatrice...


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 431 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5 ... 29  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010


Politica sulla Privacy (Cookie & GDPR)