La Torre della Rosa d'Argento
https://silverrose.globalfreeforum.com/

Sfogliando le tue foto
https://silverrose.globalfreeforum.com/viewtopic.php?f=13&t=32108
Pagina 1 di 1

Autore:  Bateson [ 27/06/2011 - 13:37 ]
Oggetto del messaggio:  Sfogliando le tue foto

Sfogliando le tue foto non ho trovato il mio viso.
I ricordi sono sempre impolverati, strati e strati di vissuto si depositano sopra, gli album sono spesso ingialliti dal tempo, sopratutto quelli usati spesso.
Sì, da un album di vecchie foto si capisce molto, si capisce dal loro stato se sono stati aperti spesso o meno. E' una mia idea, ma piu' gli album sono consumati, meno la persona che li possiede e' logora. Non sara' certo cosi', ma credo che vi siano persone che ormai vivono nel passato, non sempre felice, a volte triste ma non vi danno importanza, esse rifiutano il futuro e scelgono ieri.
Sicuramente ognuno di noi ha piacere a rivedersi indietro nel tempo, provare gioia o tristezza catalogando mentalmente gli anni e fissandoci sopra la foto ed il suo contesto, dipende da quanto lo fa. Il tempo in fondo e' cosi' maneggevole, volendo puoi chiudere gli occhi e sentir suonare i Police chiuso nella tua stanza, mentre pensi a lei che ogni mattina dal banco davanti al tuo ti fa impazzire con i suoi sorrisi.
Sfogliando le tue foto non ho trovato il mio viso, ma avevi gli occhi aperti e mi sono visto.

Autore:  piuma n.5 [ 29/07/2011 - 17:18 ]
Oggetto del messaggio:  perchè domani ?

sfoglio mai
dagli strati del cielo cosa si capisce ?

Autore:  Bateson [ 02/08/2011 - 08:34 ]
Oggetto del messaggio:  Re: perchè domani ?

piuma n.5 ha scritto:
sfoglio mai
dagli strati del cielo cosa si capisce ?


Solitamente a me fa riflettere sul progresso.

Autore:  Sirio [ 02/08/2011 - 14:06 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Sfogliando le tue foto

Bateson ha scritto:
Sfogliando le tue foto non ho trovato il mio viso.
I ricordi sono sempre impolverati, strati e strati di vissuto si depositano sopra, gli album sono spesso ingialliti dal tempo, sopratutto quelli usati spesso.
Sì, da un album di vecchie foto si capisce molto, si capisce dal loro stato se sono stati aperti spesso o meno. E' una mia idea, ma piu' gli album sono consumati, meno la persona che li possiede e' logora. Non sara' certo cosi', ma credo che vi siano persone che ormai vivono nel passato, non sempre felice, a volte triste ma non vi danno importanza, esse rifiutano il futuro e scelgono ieri.
Sicuramente ognuno di noi ha piacere a rivedersi indietro nel tempo, provare gioia o tristezza catalogando mentalmente gli anni e fissandoci sopra la foto ed il suo contesto, dipende da quanto lo fa. Il tempo in fondo e' cosi' maneggevole, volendo puoi chiudere gli occhi e sentir suonare i Police chiuso nella tua stanza, mentre pensi a lei che ogni mattina dal banco davanti al tuo ti fa impazzire con i suoi sorrisi.
Sfogliando le tue foto non ho trovato il mio viso, ma avevi gli occhi aperti e mi sono visto.



bello!...vivo realisticamente il presente con un timido sguardo al futuro, ma il passato rimane qualcosa d'importante...

Autore:  MyrrdinWilt [ 02/08/2011 - 18:18 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Sfogliando le tue foto

indietro non si torna.
mai.

Autore:  Sirio [ 03/08/2011 - 00:04 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Sfogliando le tue foto

...guardare al passato non vuol dire tornare indietro...vuol dire avere un bagaglio importante da portare con sè...

Autore:  ossidianarosa [ 03/08/2011 - 10:25 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Sfogliando le tue foto

Guardando le foto non ritrovo più il mio viso nè quello del mio compagno, dei miei figli.... sono cresciuti loro, invecchiati noi... Guardare le foto mi provoca un senso di struggimento, quasi di dolore... afferro il senso del "tempo che passa" in quegli attimi al tempo "rubati" e fissati sulla carta, che ormai ha cambiato colore...
E così, da tempo, ho deciso di non fare più foto....

Autore:  Bateson [ 03/08/2011 - 11:04 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Sfogliando le tue foto

Leggo una paura del passato in alcuni o comunque qualcosa che ha a che fare con la tristezza. Eppure noi in fondo viviamo bene o male per essere ricordo cattivo o buono per quelli che ci succederanno. Anche questo se non tutto.

Autore:  ossidianarosa [ 03/08/2011 - 16:58 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Sfogliando le tue foto

Se è "passato" che paura può fare? Il segreto non è forse imparare anche delle cose che hanno lasciato cicatrici? E la tristezza fa parte della vita, non la attraversiamo mai da soli ed è inevitabile che qualcuno prima o poi ci abbandoni. Dovrebbe esserci il tempo giusto per tutti ma a volte così non è...
E poi non fa male tenere sempre a mente che, come ha scritto Proust: "Il ricordo delle cose passate non è necessariamente il ricordo di come siano state veramente."

Autore:  piuma n.5 [ 10/08/2011 - 05:18 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Sfogliando le tue foto

il ricordo è ricordo ( puro), ricreare qualcosa è altro da quella cosa
bisogna essere coscienti di ciò che si maneggia
e per stare attenti ai cattivi insegnamenti della mente, restando coi piedi per terra, può essere utile la metafora del bastone curvato di Céline

Autore:  stormy weather [ 15/09/2011 - 02:16 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Sfogliando le tue foto

E meno le si sfoglia...più è difficile sfogliarle.

Quando passa troppo tempo se ne perde l'abitudine.
Si perde l'abitudine di noi stessi, dei nostri volti cambiati,
o cambiati solo nelle espressioni di quel momento,
come lo ricordavamo, lo vivevamo...o lo vivremmo adesso.

Più lasso di tempo corre tra presente e passato...
più il futuro diventa lontano. Ovvio.

Mi è accaduto di recente, in seguito a una perdita assoluta.
Dopo pochissime settimane ho guardato alcuni video,
riuscendo persino a sorridere.
Ora invece, che è trascorso qualche mese, non ne sarei in grado.
Mi assalirebbe lo sconforto più totale e devastante.

E' una sorta di duello col dolore,
e io credo che il dolore del passato vada affrontato sempre.
Soprattutto quando è un dolore che sai sarà sempre presente.
Il peso alleggerito di qualche grammo, forse, anzi è "sperabile".

Per questo cerco di obbligare il cervello a "vedere" ciò che fa male al cuore.
In tante cose, oggetti...che sono rimasti e significano "perdita".
Ciò che resta fa un contrasto enorme con la perdita,
il cuore vuole i ricordi a tutti i costi, sùbito sembra accettarli...
poi col tempo ne scansa alcuni, come quei video di cui sopra, ad esempio,
che io adesso non riuscirei a guardare.
Perché fan troppo male, e occorre aspettare. Solo aspettare.
C'è un giusto tempo per ogni cosa, così si dice sempre. Credo sia vero.

Anch'io non faccio foto da un paio d'anni, mi disturbano.
Mi voglio ricordare come vivo, in movimento.
Ho già qualche specchio di troppo intorno, non ne ho una paura esagerata ma...
ho molta paura di quello dei miei occhi, in cui tante volte non mi leggo.

E non vi leggo, a volte, nemmeno la gioia che sento...di certi momenti.
Eppure rido tanto (non riesco a rinunciare a ridere)
persino col cuore, spesso.
Mi sfoglierò da sola io, in un certo senso.
Abituandomi a quel tipo di silenzio. Giorno per giorno.
(qui ci stava un sorriso di speranza, dolce e veloce come un arcobaleno).

Pagina 1 di 1 Tutti gli orari sono UTC [ ora legale ]
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
https://www.phpbb.com/